5 fumetti scelti e commentati da Officina Infernale

Per la nostra rubrica Lo scaffale di…, abbiamo chiesto a Officina Infernale (Iron Kobra, Warhol. L’intervista) di scegliere e commentare 5 fumetti dalle sue letture più recenti.

America Live/Die, di Mike Diana

officina infernale fumetti mike diana america live/die

Raccoltone di fumetti, illustrazioni, dipinti, di uno degli autori più estremi, viscerali, ferali, di tutti i tempi, ma che comunque una risata sadica te la strappa sempre, con o senza tenaglie. Se pensate di iniziare una carriera nell’underground con del materiale estremo od osceno, sappiate che Diana l’ha già fatto, quindi dovrete impegnarvi di più.

Amnesia The Lost Films of Francis D. Longfellow, di Al Columbia

Su questo sono uscito di testa, quando ho saputo che usciva. Al Columbia (mio autore feticcio in assoluto) con un albo di ventiquattro pagine formato tabloid su un misterioso animatore degli anni Trenta: poteva venirmi un ictus, invece ho dato subito fondo al conto Paypal (non costava molto, ma le spese di spedizione sono un massacro).

Ventiquattro illustrazioni di un Al in piena forma, per atmosfera, violenza, disagio e senso di inquietudine diffuso. Poi l’idea di un animatore degli anni Trenta legato a occultismo, droga e chissà cos’altro… veramente non potevo chiedere di più.

Building Stories, di Chris Ware

officina infernale fumetti building stories chris ware

Ware è stato l’ultimo mio trip a livello di feticismo, non per i contenuti, ma per i meccanismi narrativi, gli inserti grafici e, in questo caso, i formati. Building Stories è il sogno bagnato di qualsiasi autore (o almeno lo è per me) e un incubo per qualsiasi editore: una storia raccontata in informati diversi e su diversi libri, che si può leggere nell’ordine che si vuole.

Raccolti in una scatola come un gioco da tavolo, troviamo poster A2 o A3 o libri in formato striscia, passando per svariati tipi di albi. Come in altri suoi libri, le tematiche ruotano attorno al quotidiano: la vita, la morte, gli sbattimenti, le briciole sul pavimento.

L’ho comprato per sbaglio due volte.

Prima di crepare vorrei realizzare come autore un pop up book, ci riuscirò?

Gideons Falls, di Jeff Lemire e Andrea Sorrentino

officina infernale fumetti gideon falls

Apprezzo più Andrea Sorrentino che Jeff Lemire, in questa serie Image che parte come un misto di Twin Peaks e Outcast per finire in un delirio di realtà parallele.

Andrea Sorrentino l’ho scoperto su Vecchio Logan e poi mi sono recuperato tutto il resto, tipo Freccia Verde e qualcos’altro. Ne amo particolarmente l’impostazione grafica e i neri, la capacità anche di cambiare a volte segno, ma sopratutto certe tavole surreali che in Gideon Falls ti danno una bella botta.

Spawn Enemy of the State, di Todd McFarlane e Jason Shawn Alexander (in Italia su Spawn 151 e 152)

officina infernale fumetti spawn enemy of the state

Qua non sono fan né di McFarlane né di Spawn, ma di Jason Shawn Alexander sicuramente sì. Potrei definirlo l’ultimo rappresentante di quel tipo di fumetto nato da McKean e Sienkiewicz, quello pittorico, quello che per gran parte della mia “carriera” ho inseguito, poi però me ne sono stancato e sono passato ad altro. In Alexander ci vedo un mix di Sienkiewicz e Kent Williams, mentre in Spawn ci vedevo il nulla, fino a ora.

Spawn l’avevo abbandonato già quando era pubblicato da Star Comics, ai tempi di Capullo. Lo trovavo troppo ripetitivo e prolisso.

Salto temporale ai giorni nostri, Alexander ce l’ho tra i contatti di FB, vedo i suoi lavori, vedo che mette mano su Spawn. Faccio una veloce ricerca, sfoglio un albo, bei disegni, ma mi sembra che i contenuti siano gli stessi di venticinque anni fa. Mollo il colpo.

Un giorno invece mi impegno, mi leggo online il suo primo albo raccolta, quello ambientato in Giappone. Cazzo! Mi prende. Passo al successivo, trip innescato. Vai di Paypal e mi prendo il volume originale.

Questa storia mette insieme violenza carceraria, demoni e un piano diabolico, per non parlare di tutti i nemici di Spawn riuniti in un solo team, i cui capo è… Spawn. Aspetto il seguito…

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.