È morto Denny O’Neil

denny o'neil morto

All’età di 81 anni, è morto l’ex sceneggiatore e editor americano Denny O’Neil, noto in particolare per il suo lavoro su Batman tra gli anni Settanta e i Duemila e per aver supervisionato alcuni tra i più importanti fumetti di supereroi degli anni Ottanta, come Il ritorno del Cavaliere Oscuro e Batman: Una morte in famiglia.

Dopo aver lavorato come giornalista, O’Neil esordì nel mondo del fumetto a fine anni Sessanta, come collaboratore di Roy Thomas in Marvel Comics e sceneggiando testate minori come Doctor Strange, Rawhide Kid e Millie the Model. Nel 1968 passò a DC Comics, dove sceneggiò Wonder Woman e Justice League of America.

Sulle pagine di quest’ultima iniziò a introdurre alcune tematiche sociali e politiche d’attualità, che sarebbero poi state al centro, a partire dal 1970, di un importante ciclo di storie di Lanterna Verde e Freccia Verde disegnato da Neal Adams. Nello stesso periodo, inoltre, sotto la direzione dell’editor Julius Schwarz, lo sceneggiatore contribuì a rilanciare il personaggio di Batman in chiave più realistica.

Dopo un breve ciclo di Superman insieme al disegnatore Curt Swan e il volume speciale Superman vs. Muhammad Ali (disegnato dallo stesso Adams), O’Neil tornò alla Marvel, dove si occupò inizialmente di Spider-Man. Da editor, collaborò con Frank Miller e Klaus Janson alla realizzazione del loro ciclo su Daredevil, per poi sceneggiare la testate tra la fine della saga di Elektra e l’inizio di Rinascita, contribuendo a dare spazio al giovane David Mazzucchelli.

Nel 1986 tornò in DC Comics, dove si occupò principalmente di fare da editor alle varie testate legate a Batman, incarico che mantenne fino al 2000. Nel frattempo continuò comunque a dedicarsi alla scrittura, per serie come The Question. In quegli anni contribuì inoltre a creare il personaggio di Azrael – che per un breve periodo avrebbe sostituito Bruce Wayne nel costume di Batman – insieme al disegnatore Joe Quesada e lanciò la testata antologica Legends of the Dark Knight, che presentò storie del Cavaliere Oscuro slegate dalla continuity e realizzate dai più importanti autori dell’epoca, tra cui Grant Morrison e Mike Mignola.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.