Come cambia Dylan Dog alla fine del ciclo “666”

dylan dog 666 groucho

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER

Con il ciclo 666, formato dai numeri dal 401 al 406 di Dylan Dog, il personaggio creato da Tiziano Sclavi 1986 è stato protagonista di una sorta di “reboot” ideato da Roberto Recchioni, sceneggiatore e attuale curatore della testata. Dopo “il ciclo della meteora”, si è scoperto che esistono infiniti mondi paralleli e infiniti Dylan Dog.

Se con il numero 400 abbiamo terminato di leggere le avventure di uno di questi Dylan, dal 401 ne abbiamo trovato uno nuovo, con Gnaghi al posto di Groucho in qualità di assistente, una barba folta e un abbigliamento diverso da quello solito. Con il finale del numero 406, intitolato L’ultima risata e scritto dallo stesso Recchioni per i disegni di Corrado Roi, però, tutto sembra cambiare ancora una volta.

Nel corso della storia, Dylan Dog affronta un sosia malvagio di Groucho all’interno di un maniconio da lui occupato. Durante lo scontro finale, Groucho ammazza Gnagni, per poi trasformarsi in un mostro e attaccare Dylan. All’improvviso, l’indagatore dell’incubo riceve una pistola da qualcuno, che si rivela essere un altro sosia di Groucho, questa volta buono (anche se altrettanto matto).

dylan dog 666 groucho

A quel punto, Dylan decide di cambiare la propria vita: assume il Groucho “buono” come nuovo assistente e, dopo il funerale di Gnaghi, si taglia la barba e mette da parte il cappotto, per tornare al suo abbigliamento classico. «Io stesso, sono al medesimo tempo uguale e diverso, vecchio e nuovo… pronto a ricominciare» scrive poco prima del finale il personaggio nel proprio diario.

Se da una parte quindi ritornano alcuni elementi classici del personaggio (in particolare la presenza di Groucho e l’abbigliamento classico), altre modifiche resteranno intatte, come il suo passato di guardiano del cimitero, il matrimonio e successivo divorzio con Raina e il fatto che Bloch sia suo padre e non soltanto il suo mentore. Ma, soprattutto, il fatto che per il personaggio si tratti di un vero e proprio nuovo inizio.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.