Treviso Comic Book Festival 2020 non sarà annullato, ma sarà diverso

treviso comic book festival 2020

L’organizzazione di Treviso Comics Book Festival ha annunciato che l’edizione 2020 – prevista nel weekend tra il 25 e il 27 settembre – ci sarà, ma con importanti cambiamenti dovuti alle restrizioni per il contenimento del coronavirus Covid-19.

A differenza degli anni passati, non ci saranno la mostra mercato e le mostre espositive, mentre sarà confermato il Progetto CentoVetrine, che vede il TCBF colorare le vetrine dei negozi del centro di Treviso. Tale progetto sarà anzi potenziato, e al fianco della squadra di disegnatori e fumettisti del TCBF saranno chiamati alcuni importanti nomi del panorama del fumetto e dell’illustrazione.

Al fianco di questo evento, si terranno eventi live e all’aperto ma anche incontri, presentazioni e workshop online in alcuni dei luoghi più rappresentativi della città. Di seguito, il testo completo del comunicato:

«Nonostante le difficoltà che tutti i festival stanno incontrando, abbiamo voluto comunque realizzare l’edizione 2020, senza rinviare – spiegano gli organizzatori del TCBF –. A malincuore e con grande senso di responsabilità abbiamo rinunciato alla mostra mercato mentre l’incertezza non ci permette di programmare a dovere le mostre, mantenendo alta la qualità che da anni le contraddistingue. Come sempre il TCBF vuole comunque lasciare il segno e colorare la città di Treviso.

Un ampio programma di incontri, conferenze e workshop online vedrà protagonisti i luoghi più rappresentativi della nostra città. E diversi ospiti saranno comunque a Treviso per disegnare vetrine speciali o partecipare a eventi di live painting. Le vetrine saranno totalmente gratuite, vogliamo donare un momento di colore e allegria alla nostra città, attirando anche visitatori. Ringraziamo sin d’ora gli sponsor e le istituzioni che comunque hanno scelto di sostenerci. Insomma, il TCBF non molla, sarà una “covid-free edition” in attesa dell’edizione 2021.»

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.