DC Comics ha cancellato diverse serie a fumetti

dc comics cancellazione fumetti
Particolare della copertina di Young Justice 20

Dalle anteprime dei fumetti di DC Comics in uscita il prossimo novembre si apprende la chiusura delle testate Teen Titans, Young Justice, Suicide Squad, Hawkman e John Constantine: Hellblazer. Queste si aggiungono a Batgirl, Batman and The Outsiders e Justice League Odyssey, i cui ultimi numeri sono previsti per il prossimo ottobre. È poco chiaro, inoltre, il destino di Aquaman: il cui 65º numero segna la fine del ciclo di storie scritte da Kelly Sue DeConnick, ma DC Comics non ha specificato se sarà anche l’ultimo della serie.

Questa massiccia cancellazione di testate regolari, scrive il sito specializzato The Beat, è una diretta conseguenza dei licenziamenti di un terzo dei dipendenti di DC Comics avvenuti lo scorso fine settimana, dovuti a una riorganizzazione interna di WarnerMedia, la società che controlla la casa editrice.

Jim Lee, il publisher di DC Comics, ha spiegato a The Hollywood Reporter che la chiusura delle testate è mirata a un ripensamento della linea editoriale della casa editrice, che vuole puntare su una proposta più snella e di qualità. Lee ha anche specificato che le cancellazioni riguardano in gran parte titoli che non vendevano bene o che erano in perdita. Inoltre, ha aggiunto, in futuro verranno pubblicati più fumetti direttamente in digitale.

Tra le testate cancellate va notato che: Teen Titans era la più longeva (47 numeri); Young Justice è il primo titolo della linea Wondercomics curata da Brian Bendis a chiudere (con il numero 20); Suicide Squad risulta essere la serie più recente a essere cancellata (appena 11 numeri).

Leggi anche: I 10 eventi a fumetti di DC Comics più importanti di sempre

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.