Il fumetto che ha ispirato il nuovo film di Batman

batman ego darwyn cooke

Il regista Matt Reeves ha raccontato durante DC FanDome a quale fumetto si è ispirato per il nuovo film di Batman, che sarà interpretato da Robert Pattinson e di cui è appena stato diffuso il primo teaser trailer.

«Volendo entrare nella mentalità del personaggio e ragionare sulla sua psicologia, una delle storie più interessanti e profonde era Ego di Darwyn Cooke», ha detto Reeves, spiegando che il fumetto affronta il lato oscuro di Batman, cioè quello che anche lui ha voluto fare nel film.

«Così, mentre Batman sta facendo tutte queste cose per le ragioni che pensa siano giuste e che hanno una sorta di eroismo in esse, ci sono anche molte sue azioni che sono guidate dalle parti di se stesso che ancora non conosce. E direi che quel lato oscuro dell’unione psicologica, quel tipo di versione, è molto legato alla visione di Darwin Cooke, di Ego

Batman Ego Darwyn Cooke fumetto film
Una tavola da Batman: Ego, che mostra la conversazione tra Batman e Bruce Wayne

Batman: Ego è una storia scritta e disegnata dal fumettista canadese Darwin Cooke nel 2000, che racconta le insicurezze del personaggio mostrando Bruce Wayne e Batman come due entità separate che lottano per coesistere. All’interno del fumetto, c’è infatti un lungo dialogo tra Wayne e il suo alterego, e all’epoca Cooke descrisse la storia come «e se Batman e Bruce Wayne potessero sedersi e parlare di quello che fanno?». Per la storia Cooke si ispirò a La mia cena con André, film del 1981 diretto da Luis Malle in cui un regista e uno sceneggiatore affrontano una lunga conversazione al tavolo di un bar.

Tra le altre influenze citate da Reeves per The Batman ci sono i film Chinatown (1974), French Connection (1971) e Taxi Driver (1976).

Il film sarà distribuito nei cinema a ottobre 2021.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.