I manga italiani in mostra a Napoli

mostra manga italiani napoli

Nell’ambito delle iniziative di Comicon Extra promosse da Comicon, dal 29 settembre al 31 ottobre, negli spazi di FOQUS nel cuore dei Quartieri Spagnoli si terrà la mostra Manga made in Italy.

La mostra presenta per la prima volta una fotografia produzione italiana di fumetti ispirati ai manga, una presenza crescente nel nostro panorama editoriale a partire dagli anni Settanta, stimolata dall’invasione dei cartoni animati giapponesi. Quindici le opere selezionate, pubblicate da autori italiani negli anni Duemiladieci: Golem, Lumina, Gotho Namite, Greedy Flower, Cosma & Mito, Cotton Tales, Kishotengo, Meka Chan, Attica, Second Skin, Zara X2, Mask’d, King of Balls, The Prism. Inoltre, sarà presente anche Come un balletto di musica rock della giapponese Yoshiko Watanabe, ex collaboratrice del maestro Osamu Tezuka, che da anni risiede nel nostro paese.

Un estratto dal comunicato stampa della mostra:

Manga made in Italy è un’occasione per esplorare la ricchezza di linguaggi del disegno che gli autori di manga italiani stanno offrendo al panorama euromanga. Claudio Acciari, Giacomo ‘Keison’ Bevilacqua, Linda Cavallini e Emanuele Tenderini, Lorenzo ‘LRNZ’ Ceccotti, Claudio Cicciarelli e Samuel Spano, Jessica ‘Loputyn’ Cioffi, Massimo Dall’Oglio, Matteo De Longis, Vincenzo Filosa e Nicola Zurlo, Fiore Manni, Michele Monteleone e Ilaria Catalani, Alessandra ‘Alyah’ Patanè, Talita Riberi, Alonso Rojas, ‘Shin Darudo’ (Fabrizio Francato e Daniele Rudoni), Yoshiko Watanabe: autrici e autori il cui tratto oscilla tra libertà “fusion” e adesione agli stilemi nipponici, seguendo le più diverse inclinazioni e sensibilità sia italiane che nippofile.

Figli di un ricambio generazionale portato da autori ‘millennials’, dell’influenza pervasiva della cultura visiva nipponica, e della costante leadership dei manga nel mercato globale del fumetto, negli ultimi dieci anni i manga italiani sono aumentati come mai era accaduto in passato. Dopo gli anni pionieristici degli “spaghetti manga” – talvolta apocrifi – con cui alcuni autori italiani, nei primi anni Ottanta, avevano re-interpretato le storie di Candy Candy, Goldrake o altri eroi delle serie animate, anche l’Italia ha sviluppato un ruolo all’interno del più ampio fenomeno “euromanga” (parola che indica i fumetti creati in Europa nello stile dei manga giapponesi), accanto a Francia e Germania.

Il manga made in Italy si affaccia così al nuovo decennio con l’energia di una sottile rivoluzione culturale. E promette di traghettare la tradizione del fumetto italiano verso nuove traiettorie del fumetto internazionale, seguendo all’inverso le piste della fortuna dei manga nel mondo occidentale.

La mostra sarà accompagnata da una rassegna di proiezioni di film e anime, realizzata col supporto di Dynit, e da incontri con autori e disegnatori protagonisti della mostra, per raccontare esperienze produttive originali e l’influenza di manga e anime sugli artisti italiani. Infine, il 24 ottobre, si terrà uno degli eventi più seguiti di Comicon: il Cosplay Challenge. Una sfilata per appassionati e professionisti, per mettersi alla prova davanti una giuria di esperti.

INFO

Ingresso gratuito a tutti gli eventi

Orari: lunedì / giovedì 10:00 – 20:00, venerdì e sabato 10:00 – 23:00, domenica chiuso (apertura straordinaria del 4 ott.).

Eventi in programma

  • 29 settembre – 31 ottobre mostra Manga Made in Italy
  • 4 ottobre ore 18:00 – “Aperitivo con l’autore” con Vincenzo Filosa, presentato da Domenico Guastfierro “cavernadiplatone”
  • 9 ottobre ore 21:00 – proiezione anime Never-ending Man
  • 10 ottobre ore 21:00 – proiezione anime Never-ending Man
  • 16 ottobre ore 21:00 – proiezione anime
  • 17 ottobre ore 21:00 – proiezione anime
  • 23 ottobre ore 21:00 – proiezione anime Akira
  • 24 ottobre ore 17:30 – Cosplay Challenge a cura di KCgroup
  • 24 ottobre ore 21:00 – proiezione anime Akira
  • 29 ottobre ore 21:00 – proiezione anime I bambini che inseguono le stelle
  • 30 ottobre ore 21:00 – proiezione anime I bambini che inseguono le stelle

Leggi anche: Dai manga in Italia ai manga italiani

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.