Spirou tra i sovietici

La casa editrice belga Dupuis ha pubblicato un nuovo volume fuoriserie di Spirou, intitolato Spirou chez les Soviets, dalle atmosfere vintage e chiaramente ispirate all’opera di André Franquin, il massimo interprete del personaggio. Il volume fa parte della serie Le Spirou de…, che pubblica storie realizzate da guest star, come quelle firmate da Émile Bravo

Gli autori di questo nuovo album sono i francesi Fred Neidhardt e Fabrice Tarrin, che hanno entrambi in passato avuto a che fare con Spirou, anche se in modo indiretto. In particolare, Neidhardt ha scritto la parodia Spouri et Fantaziz e ha disegnato un finto inedito di Rob-Vel, il creatore del personaggio: una falsa riscoperta pubblicata su Spirou il 1° aprile 2015 e sbugiardata sulle pagine del numero della settimana seguente.

Per il loro Spirou, gli autori hanno deciso di ambientare la vicenda nel passato, negli anni Cinquanta, il periodo in cui a disegnare la serie era Franquin. Un omaggio a un grande amore d’infanzia, come racconta il disegnatore Tarrin: «Le storie di Franquin, con Zorglub o come Il nido dei Marsupilami, mi hanno sempre affascinato. Da adolescente, ho amato così tanto Franquin che mi sono allontanato da tutti gli altri autori di fumetti!».

Lo stile di disegno della storia ricorda così il grande autore belga, e anche la trama è molto vicina ai suoi classici, basata su un’invenzione strampalata, assurda, e sul tentativo di Spirou e Fantasio di neutralizzarla. Il sito dell’editore la riassume così:

Durante la Guerra Fredda tra i russi e l’Occidente, gli studiosi bolscevichi hanno scoperto il gene del comunismo. Con l’aiuto di Champignac [il conte inventore amico dei protagonisti, Ndr], che hanno rapito, i sovietici minacciano di spargere una polvere sulla Terra che renderà tutti comunisti. Riusciranno Spirou e Fantasio a salvare il capitalismo?

La storia è stata già pubblicata a puntate sul settimanale Spirou, a partire dal numero 4249 del 18 settembre 2019. Al momento non è stata annunciata un’edizione italiana.

Leggi anche: Imbattibile, il supereroe con il “potere del fumetto”

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.