Justice League: un fenomeno di successo, ispirazione di film e nuovi giochi

JLA”, “Justice League of America”, “Lega della Giustizia”: un gruppo ben assortito di eroi protagonisti di una serie di fumetti pubblicati dalla DC Comics negli USA ormai decenni fa, ma ancora oggi fonte d’ispirazione per film e giochi di ogni genere. Quanto creato da Gardner Fox nel 1960 a partire da un’idea di Julius Schwartz è oggi un simbolo della continua ed imperterrita lotta dei buoni contro i cattivi. Un male rappresentato ogni volta da entità diverse, sempre più minacciose, sempre più ingannevoli e vicine alla realtà quotidiana. 

Il tema piaceva allora e piace moltissimo anche adesso, rappresentando un must, una moda intramontabile, un’icona fra i fumetti e, non è un caso, se infatti lo troviamo come tema di giochi ultramoderni di grande successo come per esempio le slot online

Le slot online a tema Justice League

Oggi le slot a tema Justice League continuano a riscuotere un enorme successo:  diversi esempi si possono trovare nelle slot online presentate su questo sito, che permette di giocare in versione demo, completamente gratuita. Se poi naturalmente la slot a tema Justice League piace, è possibile passare alla versione completa. 

Il team della Lega è ben assortito e raccoglie tutti quelli che sono gli eroi per eccellenza, ognuno con le sue peculiarità, capacità e poteri straordinari, ma anche con il proprio carattere e modo di fare che permette ad ogni fan di immedesimarsi nell’uno o nell’altro.

Justice Society: un fenomeno decennale

Ufficialmente la Lega nasce nel 1960, ma in realtà già nel 1940 iniziava a spuntare l’idea del gruppo di supereroi, con la Justice Society. Dopo un periodo in cui di loro non si parlò molto, la “moda” riprese a metà anni Cinquanta. In questo periodo si aggiunsero nuovi personaggi della DC Comics al gruppo, alcuni più conosciuti, altri meno: l’obiettivo era sempre lo stesso, ovvero quello di mettere insieme le forze per fronteggiare minacce che nessun supereroe potrebbe affrontare da solo con le sue forze. Il termine League, di respiro più “sportivo” si sostituì a Society, troppo “compromettente” in periodo di Guerra Fredda. 

Durante gli anni Sessanta il team di supereroi lo si conosceva con diversi nomi, quelli sopraindicati, ma di fatto la sostanza è rimasta sempre la medesima. Nelle varie lotte primeggiano alternativamente, in base all’utilità dei loro poteri da caso a caso, ciò non toglie che comunque sono sempre tutti presenti e tutti cercano di fare la loro eroica parte nella lotta al cattivo.

Justice League: dal fumetto ai grandi schermi

Il successo del fumetto è stato tale e ne ha fatta di strada da quel 1960, che nel 2017 qualcuno ha ben pensato di farne una pellicola cinematografica. Il film, dal titolo “Justice League”, è stato diretto da Zack Snyder e Joss Whedon, su una sceneggiatura redatta dallo stesso Whedon in collaborazione con Chris Terrio. Il film vanta nel cast nomi importanti come Ben Affleck, Henry Cavill, Ezra Miller, Gal Gadot, Jason Momoa, Ray Fisher e Ciaràn Hinds. Il team di supereroi è costituito nel film da Batman, Wonder Woman, Flash, Aquaman e Cyborg, uniti al fine di combattere la minaccia rappresentata da Steppenwolf di origini aliene.

Nonostante la critica non sia stata troppo severa con il film di Warner Bros, a livello commerciale non ha di sicuro ricevuto la risposta sperata. Il pubblico, sostanzialmente, non ha del tutto apprezzato, forse la colpa è del passaggio di testimone in produzione, dal momento che Snyder si ritiro ad un certo punto per via di un lutto familiare. La proposta comunque di una nuova versione migliorata, più fedele alle storie originali, ha subito riacceso l’interesse dei fan creando grandi aspettative. Il nuovo film, dal titolo “Snyder’s Cut” è una versione rinnovata rivista dallo stesso Zack Snyder. In un primo momento sembrava dover essere una miniserie in 4 appuntamenti, ma poi si è optato definitivamente per un unico grande film lungo ben 4 ore.

I fumetti ed i personaggi più amati della Lega

Le avventure in così tanti anni sono state diverse, ma ce ne sono alcune che sono rimaste “storiche”, creando dei veri e propri topos nel mondo dei fumetti. Un classico è, per esempio, la stella marina oversize psionica volante, comparsa nel numero 28 del 1960. Uno dei primi numeri, quindi, della serie che parte subito in quarta immergendo il lettore nell’avventura, senza che siano necessarie grandi presentazioni, premesse o racconti sulla Lega. 

Altro appuntamento sicuramente particolare e per questo rimasto fra quelli da ricordare: “Crisi su Terra – 3”, un episodio dove il mondo è sostanzialmente alla rovescia in cui i buoni sono i cattivi e viceversa. Notevole il fumetto 140 del 1977, che segna il passaggio ad un livello di trama più intricato rispetto al passato. Nel fumetto Lanterna Verde viene accusato di aver distrutto un pianeta e la Lega si deve recare nello spazio per indagare e poi poter difendere il proprio compagno. Queste sono solo alcune delle avventure più note, ma ce ne sono ovviamente molte, molte altre di avvincenti che tutti gli appassionati del settore non possono dimenticare.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.