I 5 migliori fumetti pubblicati a dicembre 2020

I cinque migliori fumetti pubblicati nel nostro paese a dicembre 2020, selezionati e commentati dalla redazione di Fumettologica.

ll lupo dei bassifondi, di Tadao Tsuge (Coconino Press)

migliori fumetti dicembre 2020 il lupo dei bassifondi tadao tsuge

Il lupo dei bassifondi raccoglie manga brevi realizzati da Tadao Tsuge – uno dei maestri del fumetto d’autore giapponese – apparsi per la prima volta tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta, principalmente sulla rivista di fumetto alternativo Garo. Sono storie che hanno per protagonisti abitanti di quartieri poveri, uomini sbandati, poveracci. Il periodo che fa da sfondo ai racconti è quello del Dopoguerra, quando il Giappone, distrutto e sconfitto, era un Paese povero, dove le forze militari di occupazione americane imponevano la loro presenza con la forza, instillando nella popolazione un senso di sconfitta e sottomissione durato a lungo.

Tra le polverose vie e gli squallidi muri che fanno da scenario alle sue storie, Tsuge mostra le prepotenze dei militari americani, la rabbia repressa dei giovani che vagabondano per le strade o l’inettitudine dei “salaryman”, quegli impiegati che dedicano tutta la loro vita all’azienda per cui lavorano, per poi ritrovarsi perduti e vuoti quando tornano a casa la sera.

Con stile narrativo asciutto e freddo, i manga di Tadao Tsuge offrono uno sguardo impietoso sulla società giapponese di metà Novecento. I disegni dell’autore hanno una precisione chirurgica nel rappresentare i luoghi e un distacco cinico nel tracciare volti con pochi graffianti segni. Il lupo dei bassifondi è un volume rappresentativo del lavoro dell’autore, arricchito in appendice da un ampio saggio di Ryan Holmberg, uno dei maggiori esperti al mondo di gekiga.
(acquista online)

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.