È morto Alberto Tosi, disegnatore del Vittorioso e del Giornalino

Alberto Tosi | Foto via Facebook

Mercoledì 21 gennaio, all’età di 88 anni è morto Alberto Tosi, storico disegnatore del Vittorioso. Ne ha dato notizia la famiglia tramite l’Associazione Amici del Vittorioso.

Nato a Santa Maria in Stelle, in provincia di Verona, nel 1950, a 18 anni, iniziò a disegnare per il Vittorioso, collaborazione continuata fino alla chiusura della rivista nel 1966. Disegnò anche per testate come Capitan Walter, Eroica, Audax e soprattutto Il Giornalino, per cui creò, insieme a Mauro Cominelli, la serie giallo-comica Le inchieste del maresciallo Salvini. Pubblicò inoltre vite di santi per la casa editrice Elle.Di.Ci. di Torino, fumetti storici di ambientazione veronese per editori locali e fu a lungo il disegnatore “tuttofare” per la redazione del Piccolo Missionario.

All’attività di fumettista affiancò quella di illustratore, ad esempio per la collana Il Melograno della Società Editrice S. Paolo, e quella di pittore sacro: suoi cicli di quadri si trovano nella Basilica di S. Teresa di Lisieux a Verona e nella chiesa della Madonna delle Rose a Cesena.

Leggi anche: “Il Vittorioso” ha fatto la storia del fumetto italiano

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.