Panini rilancia l’Almanacco Topolino

almanacco topolino panini
Una carrellata di copertine della storica collana Mondadori Almanacco Topolino

Sul numero di Anteprima di febbraio 2021, Panini Comics ha annunciato per aprile la pubblicazione di una nuova collana bimestrale Disney chiamata Almanacco Topolino. Il nome e il formato riprendono la storica testata pubblicata dal 1956 al 1984 (e poi ancora, brevemente, tra il 1999 e il 2001), nata dagli Albi d’oro Mondadori e proseguita come Mega Almanacco, poi Mega 2000 e Mega 3000.

Come il suo predecessore, l’Almanacco sarà in formato più grande rispetto a Topolino (17,8×24 cm contro 12,5×18 cm del settimanale) e pubblicherà sopratutto storie di produzione straniera che sarebbero sacrificate sul libretto. All’estero, infatti, la produzione Disney nasce per riviste e comic book, con tavole quindi più grandi e che si sviluppano solitamente su quattro strisce invece che su tre come avviene su Topolino.

Su Anteprima, infatti, si legge che la testata proporrà «il recupero di classici dai vecchi Almanacchi e tantissime storie nuove di zecca mai pubblicate in Italia per una ricca antologia di origine soprattutto straniera». Tra gli autori citati, gli italiani Giorgio Cavazzano, Marco Rota e Romano Scarpa, che a lungo hanno lavorato per l’editore nordeuropeo Egmont, ma anche lo spagnolo César Ferioli, lo statunitense Tony Strobl e il finlandese Kari Korhonen.

Il primo numero sarà distribuito il prossimo aprile, conterà 128 e costerà 4,90 euro.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.