Disney chiude i Blue Sky Studios

disney blue sky studios

The Walt Disney Company ha annunciato la chiusura dei Blue Sky Studios, gli studi d’animazione di L’era glaciale. Disney aveva inglobato i Blue Sky Studios in seguito all’acquisizione di 20th Century Fox (che a sua volta li aveva rilevati nel 1997).

Un portavoce di Disney ha dichiarato a Deadline che, di fronte alle perdite economiche dovute alla pandemia, in particolare nel settore cinematografico e dei parchi tematici, la multinazionale non può permettersi di mantenere un terzo studio d’animazione, dopo Disney e Pixar. I 450 dipendenti dei Blue Sky, con sede a Greenwich, nel Connecticut, saranno in parte ricollocati presso altre posizioni interne a Disney.

Le proprietà intellettuali di Blue Sky resteranno in Disney, che intende proseguire i lavori attualmente in corso sulla serie tv de L’era glaciale per Disney+. Abortito invece il lungometraggio diretto da Patrick Osborne Nimona – basato sull’omonimo fumetto di Noelle Stevenson -, che sarebbe dovuto uscire nel 2022 e al quale mancavano ancora dieci mesi di produzione.

I Blue Sky Studios furono fondati nel 1987 da Chris Wedge, Carl Ludwig, Eugene Troubetzkoy, Alison Brown, David Brown e Michael Ferraro dopo la chiusura della ditta di effetti speciali MAGI, che aveva lavorato su Tron. I sei ex-dipendenti di MAGI si unirono sotto una nuova etichetta per creare software e animazione al computer, prima di allearsi, negli anni Novanta, con 20th Century Fox e realizzare gli effetti speciali per film come Alien – La clonazione e Fight Club.

Nel 1998 i Blue Sky Studios vinsero l’Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione con Bunny, diretto da Chris Wedge, la storia di un’anziana coniglia che riceva la visita dell’anima del defunto marito sotto forma di falena. Nel 2002, il loro primo lungometraggio, L’era glaciale, conquistò critica e pubblico, catapultando lo studio verso il successo. L’era glaciale diventò una saga cinematografica di grande richiamo, a cui si affiancarono i fortunati Rio e Rio 2, Ferdinand e Ortone e il mondo dei Chi. Nel 2015, i Blue Sky produssero anche un lungometraggio dedicato ai Peanuts, la striscia di Charles Schulz, intitolato Snoopy & Friends.

L’ultimo film di Blue Sky uscito nei cinema, Spie sotto copertura (2019), ha invece fatto registrare incassi deludenti e tiepide reazioni da parte critica.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.