Rock e psichedelia nell’Italia degli anni Sessanta

Sergio Algozzino, autore di opere come Memorie a 8 bit, Nellie Bly e Storie di un’attesa (tutti editi da Tunué), torna il libreria con La fabbrica onirica del suono, pubblicato da Feltrinelli Comics.

Nel fumetto, l’autore, non nuovo a storie che riguardano la musica e i musicisti, racconta le vicissitudini di un immaginario gruppo di rock progressive italiano, a cavallo fra gli anni sessanta e i primi anni ottanta, fra litigi, battaglie politiche e crollo degli ideali, amicizie nate, spezzate e ritrovate. Il tutto narrato in un quadro storico che attraversa il ’68, il terrorismo e i grandi raduni musicali, affollati quanto contestati, sullo sfondo delle trasformazioni (e dei compromessi) della musica popolare e d’autore nel nostro paese. 

La fabbrica onirica del suono – brossura, 128 pagine a colori, 15,20 euro – è distribuito in fumetteria e libreria dal 4 febbraio 2021, e si può ordinare anche online.

Di seguito presentiamo le prime pagine del fumetto:

fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino
fabbrica onirica suono algozzino

Leggi anche: La storia maledetta del musical di Spider-Man degli U2

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.