La storia di “Topolino” dedicata a Sanremo 2021

topolino sanremo 2021 amaduck rosario paperello
La copertina di Topolino 3406, illustrata da Alessandro Perina, con Amaduck e Rosario Paperello, ovvero le paperizzazioni di Amadeus e Fiorello, i conduttori di Sanremo 2021

I numeri 3405 e 3406 di Topolino, in edicola rispettivamente da mercoledì 24 febbraio e mercoledì 3 marzo, omaggeranno il Festival di Sanremo 2021. Amaduck e Rosario Paperello, ovvero le paperizzazioni dei conduttori dell’edizione Amadeus e Fiorello, saranno i protagonisti insieme a Zio Paperone e Paperino della storia SanRomolo 2021.

Il fumetto, sceneggiato da Pietro B. Zemelo per i disegni di Alessandro Perina, Federico Franzò e Luca Usai, inizia sul numero 3405 di Topolino e segue il dietro le quinte del Festival che ogni anno prende vita nel teatro Artiston di SanRomolo. Riusciranno Amaduck e Rosario Paperello a portare a termine le cinque serate, tra imprevisti e disguidi dell’ultimo minuto, causati anche da uno sponsor d’eccezione (ovvero Zio Paperone con la sua app musicale “P.d.P. Music”)?

La storia proseguirà sul numero 3406, che presenterà anche Musicalisota (storia di Giorgio Salati e disegni di Nico Picone), il prequel di una nuova avventura incentrata sulla musica. Grazie alla visibilità che il gruppo capitanato da Qua ha avuto in occasione di X-Music, arriva l’opportunità di realizzare una serie di concerti in tutto il Calisota. Ma il primo scoglio da affrontare per la giovane band sarà la scelta di un nuovo nome, in sostituzione de “I Rintronati”. Per questo, la decisione finale spetterà ai lettori che potranno partecipare a un sondaggio: dalle ore 14.00 di mercoledì 3 marzo alle ore 14.00 di martedì 9 marzo, online su Topolino.it, sarà possibile indicare la propria preferenza tra i 5 nuovi nomi del gruppo proposti e annunciati all’interno di Musicalisota e contribuire così al futuro della band.

Leggi anche: Tutto il Sanremo dei paperi: 9 storie Disney ambientate al festival

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.