Cosa vi siete persi del sesto episodio di WandaVision

wandavision episodio 6

Il sesto episodio di WandaVision, la serie Marvel in cui Scarlet Witch e Visione sono finiti in un show televisivo in perenne evoluzione, ci avvicina alla fine dei 9 episodi previsti (anche se c’è chi parla di un decimo episodio nascosto).

Tira una brutta aria a Westview. È arrivato in città il fratello di Wanda, Pietro, morto da diversi anni e qui interpretato da una persona diversa rispetto a quella che conosceva Wanda. E Visione ha iniziato a sospettare che qualcosa non vada per il verso giusto nella loro vita di periferia. Ci sono ancora molti misteri da svelare, ma non vi aspettate che vengano svelati presto.

Nuovissimo Halloween spaventacolare! è infatti un episodio interlocutorio dove i realizzatori si prendono il tempo per provare a tratteggiare una dinamica tra Wanda e Pietro, mentre la situazione fuori da Westview prende una brutta piega. Le cose, prima di migliorare, peggioreranno.

Cosa succede nel sesto episodio di WandaVision

Pietro, il fratello di Wanda, si è trasferito a casa della sorella in pianta stabile. È Halloween, e Visione, contravvenendo a ciò che Wanda aveva programmato, decide di passare la notte fuori a fare la ronda, controllando che non vengano commessi crimini. Intanto, fuori dall’Esa, nell’accampamento dello S.W.O.R.D., il direttore Hayward e Monica Rambeau sono in disaccordo su come continuare la missione (Rambeau vorrebbe mantenere una linea pacifica, Hayward è più belligerante) al punto che il direttore licenzia Rambeau, Jimmy Woo e Darcy Lewis. Questi però, scortati fuori dalla base, stendono le guardie e rubano i loro vestiti, spacciandosi per personale della struttura.

wandavision episodio 6

Wanda scopre che Visione non è di guardia per il turno di ronda. Il sintezoide è andato ai confini della città, dove le persone ripetono in loop movimenti come appendere le decorazioni di Halloween. Lì, le persone sono in stasi e sono attivate alla bisogna da Wanda. Trova poi Agnes ferma a uno stop e le fa tornare la memoria. La donna lo implora di aiutarlo, in quanto Avengers. Visione però non sa chi siano gli Avengers e riporta Agnes sotto il controllo di Wanda, ma promette che risolverà la situazione.

Wanda chiede spiegazioni a Pietro del perché lui sia lì, e il fratello dice che qualcuno gli ha «sparato in strada come un cretino» e poi di aver sentito la voce di Wanda che lo chiamava. Tommy e Billy scoprono di avere i poteri rispettivamente di Pietro e Wanda.

Darcy rivela che le cellule di Monica si sono trasformate quando è entrata e uscita a Westview e che un ulteriore passaggio attraverso il campo di forza potrebbe metterla in serio pericolo di vita.

Visione esce dall’Esa ma, più si allontana, più il suo corpo si sgretola. Billy sente la voce del padre nella testa e avvisa la madre, che blocca tutta Westview e inizia ad allargare i confini dell’Esa, inglobando Darcy e tutta la base S.W.O.R.D., mentre Woo, Rambeau e Hayward si mettono in fuga.

wandavision episodio 6

Appunti e riferimenti

  • La serie dentro la serie si è spostata negli anni Duemila: la sigla, i titoli di testa e stile di ripresa dello show (con la famiglia che si rivolge direttamente allo spettatore) sono un omaggio a Malcolm in the Middle, andata in onda tra il 2000 e il 2006 sul canale televisivo Fox. Come fa notare il critico televisivo Alan Sepinwall su Rolling Stone, anche se gli anni Novanta sono famosi per serie tv dove i personaggi non hanno famiglia e vivono in una grande città, è un peccato aver perso l’occasione di omaggiare show come Gli amici di papà (in cui recitavano le sorelle maggiori di Elizabeth Olsen, Mary-Kate e Ashley Olsen) o Tutti amano Raymond.
  • I costumi da Halloween dei personaggi sono una sfilata di citazioni: l’abito da «indovina sokoviana» di Wanda e quello di Visione (da «wrestler messicano») sono omaggi ai loro vecchi outfit fumettistici, mentre quello di Billy – fascia alla testa e mantellina rossa – replica il costume che indossa la sua controparte fumettistica, Wiccan. Tommy e Pietro indossano invece la tutina tradizionale di Quicksilver, con tanto di acconciatura anni Novanta.
  • Dalla scorsa puntata, Darcy ha soprannominato Westview “Esa”, perché lo scudo magico attorno alla città è a forma esagonale. In originale, la dottoressa diceva “Hex”, che è sia l’abbreviazione di “hexagon” ma anche una parola che in italiano si traduce con “stregato” (il motivo dell’esagono è quanto mai sensato visto che le Gemme dell’Infinito erano 6). Me l’ha fatto notare un lettore, che ringrazio. Un altro mi ha scritto per dirmi che “Esa” è anche la sigla dell’agenzia spaziale europea (European Space Agency) e che potrebbe creare confusione. In effetti, “Esa” non sarà la traduzione migliore, ma trovarne una che mantenga tutti i significati dell’originale mi sembra un’impresa degna della buonanima di Vincenzo Monti (comunque ci pensate che mi arrivano i commenti come nelle rubriche vere tipo Medicina 33 o Mi manda Lubrano? Ah, le piccole soddisfazioni della vita, non sono forse tutto ciò che abbiamo?).
wandavision episodio 6
  • Wanda chiede a Pietro perché è diverso da come lo ricorda lei e Pietro risponde: «Se trovassi lo Shangri-La vorrei dimenticare il passato». Shangri-La è un paradiso terrestre nei pressi dell’Himalaya immaginato nel romanzo del 1933 Orizzonte perduto di James Hilton. L’idea giunse a Hilton dopo aver letto le memorie dei gesuiti che avevano soggiornato in Tibet, in cui si descriveva il mitico regno di Shambhala. In realtà la potete visitare per davvero perché nel 2001, allo scopo di incentivare il turismo, il governo cinese ha ribattezzato la contea di Zhongdian con il nome di Shangri-La. Nello Yunnan, la provincia sotto cui è Shangri-La, ci sono i Tre Fiumi Paralleli, un patrimonio dell’umanità UNESCO dove tre grandi fiume – lo Yangtze, il Mekong e il Salween – scorrono fianco a fianco, separati da alte catene montuose. Si tratta di una delle regioni più biologicamente diversificate del mondo. Cosa c’entra tutto questo con WandaVision? Non ne ho idea. Anche perché lo Shangri-La compare nei fumetti Marvel ma ha un ruolo marginale. La risposta che dà Pietro non è molto chiara. Che alluda forse a qualche connessione con Doctor Strange o con il prossimo cinecomic Marvel Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings?
  • Pietro sfoggia un tatuaggio sul braccio che recita “Mom”. I fan su internet si sono scatenati nella corsa a decifrare il suo significato (per alcuni sarebbe l’acronimo di “Multiverse of Madness”). Vi deluderà sapere che la scritta è un vero tatuaggio che l’attore Evan Peters si è fatto qualche anno fa, probabilmente in un momento in cui non gli funzionava l’organo del buongusto.
  • Quando porta i nipoti a fare “dolcetto o scherzetto”, Pietro esclama: «Sento il bisogno di velocità!», frase del film Top Gun del 1986.
  • Pietro, Wanda e i ragazzi escono da un cinema che ha in cartellone Gli Incredibili (2004) e Genitori in trappola (1998). Il primo è un cartone Pixar diretto da Brad Bird in cui una famiglia stile Fantastici Quattro vive in una piccola città americana cercando di nascondere i propri poteri al resto del mondo. Il secondo è un film con protagonista Lindsay Lohan nella parte di due gemelle di undici anni che sono state separate alla nascita e scoprono della rispettiva esistenza durante un campo estivo.
  • Agnes è vestita da strega, un probabile richiamo ad Agatha Harkness, tutrice di Wanda nei fumetti di Marvel Comics nonché una delle streghe di Salem che furuno processate nell’omonima cittadina americana nella seconda metà del Diciassettesimo secolo.
  • La finta pubblicità a metà della puntata è realizzata in claymotion, l’animazione a passo uno con la plastilina tipica di Nightmare Before Christmas o la serie di Wallace e Gromit. Puro anni Novanta. Lo spot pubblicizza uno yogurt chiamato Yo-Magic, definito “la merenda dei sopravvisuti”. Nella sequenza, un bambino abbandonato su un’isola deserta è soccorso da uno squalo parlante che gli dona uno yogurt Yo-Magic alla fragola che il ragazzino non riesce ad aprire e muore nel tentativo. Io così: 🤨🤔🧐 . Alcune teorie online dicono che sia una metafora del patto che Wanda ha stretto con… Mefisto. Mah.
  • Proprio come nei fumetti, Tommy ha il potere della supervelocità. Nei fumetti il suo nome da battaglia è Speed. Billy ha invece ereditato i poteri della madre (nel fumetto si fa chiamare Wiccan).
  • Quando Pietro si complimenta con Wanda per il lavoro svolto, Wanda ha una fugace visione di Pietro crivellato da colpi d’arma da fuoco. Come già era successo con Visione, Wanda vede il reale status dei suoi cari. Il riferimento a Quicksilver al quale hanno «sparato in strada» farebbe supporre che si tratti proprio del Pietro che conosceva Wanda e che il recasting sia stato solo una easter egg per gli appassionati del mondo Marvel in generale. Staremo a vedere.
  • Non c’entra nulla – o forse sì – ma l’effetto di velocità del supereroe è una poverata molto simile a quella del Pietro di Avengers: Age of Ultron, quindi sarebbe un ulteriore indizio a favore della tesi. Diciamocelo, il Quicksilver dei film degli X-Men è un personaggio migliore di quello degli Avengers – non che ci volesse molto, visto che quest’ultimo aveva la complessità psicologica e il carisma di un tovagliolo di carta usato.

Leggi la guida agli episodi di WandaVision

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.