Cosa c’è nel numero 117 di “Fumetto”, la rivista dell’ANAFI

È disponibile il numero 117 di Fumetto, la rivista dell’ANAFI, la più longeva associazione di collezionisti di fumetto italiana. La rivista è riservata ai soci dell’associazione, alla quale si può aderire attraverso il sito dedicato. Di seguito un’anteprima del numero, con copertina, sommario e alcune pagine interne.

fumetto117 anafi

Il numero si apre con un lungo dossier a cura di Bruno Caporlingua sulla Legion of Super-Heroes e gli autori delle loro avventure di casa Dc Comics, arricchito dalla fumettografia italiana del supergruppo, come di consueto composta da Alberto Becattini. Seguono un omaggio a Quino, da poco scomparso, scritto da un Gianni Brunoro, e un ricordo che Pier Luigi Gaspa dedica al filosofo Giulio Giorello, anch’esso scomparso da poco. La serie di Giorgio Montorio, Le Amazzoni (disponibile nell’ambito della promozione ANAFI legata ai materiali del Club Anni Trenta) è oggetto di analisi da parte di Nicola Ruffo che intervista l’autore, così come Demetrio Sorichetti indaga a fondo sull’opera non texiana di Giovanni Ticci. Renato Pallavicini racconta la versione a fumetti di Zanna Bianca a opera di Gian Carlo Guarda, mentre Gigi Marcianò scrive un reportage sulla mostra che Trieste ha voluto dedicare a Marcello Dudovich. Vannelli presenta la recente emissione a francobolli di Paperino, Sani ci presenta la serie dei Labourdet di Graton e infine Bidetti ci propone una riflessione sulle odierne scelte editoriali nostrane.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.