Dal primo ottobre il gruppo editoriale Penguin Random House diventerà distributore esclusivo dei fumetti Marvel Comics in fumetteria. L’accordo di distribuzione pluriennale firmato tra le due parti pone fine alla collaborazione tra Marvel e Diamond Comic Distributors, che andava avanti dal 1997. Marvel intanto continuerà a collaborare con il gruppo Hachette per la distribuzione in libreria di volumi e raccolte.

Penguin Random House è il primo gruppo editoriale degli Stati Uniti ed in questo periodo è al centro di un grosso dibattito nell’editoria americana per l’acquisizione di un altro grande gruppo editoriale, Simon & Schuster. Una fusione dal valore di quasi 2 miliardi di euro che, se varata dall’antitrust, di fatto porterà alla creazione di un vera e propria potenza senza precedenti per il mercato del libro statunitense.

Intanto, con il suo ramo distributivo Penguin Random House si è ritagliata negli ultimi anni il proprio spazio all’interno del fumetto. Già da tempo infatti distribuisce in libreria (ma in alcuni casi anche in fumetteria) volumi e graphic novel di diverse case editrici, tra cui DC Comics, Archie Comics, IDW Publishing, Dark Horse Comics, Legendary Comics e Kodansha USA. Ma ora entra per la prima volta nella distribuzione dei comic book nelle fumetterie, il cosiddetto mercato diretto (o “direct market”, in inglese), passando dalla porta principale, tramite l’esclusiva firmata con Marvel Comics, il primo editore di fumetti nordamericano.

Per la distribuzione dei fumetti negli Stati Uniti si tratta di un importante cambio di scenario. Diamond è infatti stato per oltre 20 anni il principale distributore di fumetti nel Nord America, occupandosi di rifornire le fumetterie della quasi totalità dei comic book prodotti e arrivando a costruire un vero e proprio monopolio nel settore.

Le cose per Diamond erano iniziate a cambiare lo scorso anno con la pandemia, che aveva portato a rallentamenti e difficoltà nella distribuzione e alla conseguente chiusura temporanea dell’attività. Il monopolio di Diamond si è poi infranto un mese dopo, con la scelta di DC Comics di interrompere la propria collaborazione ventennale con l’azienda per affidarsi a UCS Comic Distributors e Lunar Distribution, per poi proseguire in seguito solo con quest’ultima (solo per quanto riguarda le fumetterie, in questo caso).

«Dopo un’analisi approfondita dell’ambiente di mercato, Marvel ha scelto Penguin Random House Publisher Services (PRHPS) come partner di distribuzione per creare una catena di approvvigionamento sostenibile e produttiva e un’infrastruttura potenziata per le pubblicazioni Marvel che andranno a vantaggio dei rivenditori di fumetti e dei fan per gli anni a venire», si legge in un comunicato diffuso da Marvel. «Penguin Random House è nota per i suoi servizi multi-range all’avanguardia che consentono ai librai indipendenti di aumentare l’efficienza e la redditività.»

«I fumetti sono il fulcro dell’universo Marvel e siamo fiduciosi che questa nuova partnership continuerà a far crescere ed evolvere questo settore resiliente», afferma nell’annuncio Dan Buckley, il presidente di Marvel Entertainment. «Non vediamo l’ora di aumentare le nostre possibilità con PRHPS per servire i nostri fan e le fumetterie. Ringraziamo Diamond per i molti anni di supporto e collaborazione, e continueremo il nostro rapporto con loro in altre aree.»

Nonostante questo cambio di consegne, le fumetterie potranno continuare a ricevere i fumetti di Marvel Comics da Diamond, che potrà fungere da grossista ordinando e ricevendo i fumetti da Penguin Random House. Non è comuqnue chiaro cosa sceglieranno di fare le fumetterie, visto che, secondo quanto riportato dal sito specializzato The Beat, sembra che Penguin Random House offrirà sconti superiori a Diamond (fino al 50%), nonché la spedizione gratuita della merce.

«Questo è un momento entusiasmante per i fumetti e siamo felici di collaborare con Marvel per intraprendere i prossimi passi e supportare la crescita del mercato, insieme ai nostri partner di vendita al dettaglio», ha detto Jeff Abraham, il presidente di Penguin Random House Publisher Services. «Sulla base del nostro rapporto con i rivenditori, siamo fiduciosi nella significativa crescita dell’industria dei fumetti e accogliamo con favore l’opportunità di rafforzare la collaborazione e investire le nostre risorse nel mercato diretto.»

Diamond Comics rimane nel mercato distributivo continuando a collaborare con realtà come Image Comics, Dynamite Entertainment, BOOM! Studios e molte altre case editrici. Ora la scelta di Marvel Comics appare una rivoluzione per la distribuzione dei comic book negli Stati Uniti e apre a molte speculazioni sul futuro dell’editoria di fumetti.

In queste ore le domande che si stanno facendo diversi osservatori e giornalisti del fumetto statunitense sono principalmente due: quanto ci metteranno altri editori a seguire l’esempio di Marvel? E DC Comics, che non ha un contratto in esclusiva con Lunar Distribuition, valuterà questa opzione essendo già distribuita in libreria da Penguin Random House? La cosa certa è che da oggi la distribuzione di fumetti negli Stati Uniti cambia per sempre.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.