Il futuro di DC Comics passa per un Superman nero

È notizia recente che J. J. Abrams e Ta-Nehisi Coates sono al lavoro su un nuovo film di Superman. Secondo l’Hollywood Reporter, però, la pellicola dovrebbe vedere come protagonista un Superman nero. Le fonti della rivista dicono infatti che Warner Bros. – la casa di produzione che detiene i diritti cinematografici del personaggio – è da mesi, se non anni, al lavoro sul progetto, ma finora nessuno aveva trovato la giusta chiave per il film.

Nella storia editoriale di DC Comics, ci sono stati diversi Superman neri, ma soltanto uno si è distinto per essere un personaggio a tutti gli effetti, che non si limitasse cioè a un’apparizione una tantum: Calvin Ellis, che apparve per la prima volta nel 2009, nell’albo Final Crisis 7. Creato da Grant Morrison e Doug Mahnke, è il presidente degli Stati Uniti nella realtà chiamata Terra-23 ed è stato descritto dallo sceneggiatore come «un incrocio tra Barack Obama e Mohammed Ali».

Le sue origini sono pressoché identiche a quelle del Superman originale, anche se alcuni dettagli sono diversi, come il nome kryptoniano (Kalel) e il suo rapporto con il cattivo Brainiac, che su Terra-23 è il suo assistente personale alla Casa Bianca e lo sostituisce quando il dovere di supereroe lo chiama. In Final Crisis 7, Calvin si unì ai Superman del Multiverso per combattere il cattivo Mandrakk. Morrison gli diede un ulteriore ruolo di primo piano nel 2014, inserendolo nella serie Multiversity.

Proprio in queste settimane, DC Comics ha inserito il proprio Superman nero tra i principali protagonisti del nuovo rilancio Infinite Frontier, al fine di far conoscere il personaggio a quanti più lettori possibili, ulteriore segnale che forse le indiscrezioni dell’Hollywood Reporter non sono tanto lontane dalla realtà.

In passato, sulle pagine dei fumetti DC erano apparsi fugacemente altri due Superman neri: Sunshine Superman, in Animal Man 23, del 1990, sempre a opera di Morrison (con i disegni di Chaz Truog) e Superman di Terra-D, creato da Marv Wolfman e Paul Ryan per l’albo del 1999 Legends of the DC Universe: Crisis on Infinite Earths.

Già nel 2019, l’attore Michael B. Jordan (Creed, Black Panther) aveva provato a sviluppare una pellicola con una versione afroamericana di Superman. È possibile che ora Warner Bros. possa nuovamente coinvolgerlo nel progetto.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.