La serie tv “American Gods” potrebbe continuare su Netflix o Amazon. Gaiman dice che non è finita qui

american gods amazon netflix serie tv neil gaiman

Neil Gaiman si è espresso su Twitter riguardo alla cancellazione della serie tv American Gods, tratta dal suo libro omonimo.

«Non è morta definitivamente. Sono grato al team di Starz per il viaggio di American Gods finora. Fremantle (la casa di produzione) si è impegnata a finire la storia iniziata nell’episodio 1, e in questo momento stiamo solo aspettando di vedere quale sia la strada migliore e chi la realizzerà.»

Starz aveva annunciato la cancellazione della serie tv nei giorni scorsi, dopo l’uscita dell’ultimo episodio della terza stagione, che lasciava le trame in sospeso. Attualmente quindi la serie rimane incompiuta. La scelta di Starz è dovuta ai vari problemi di sceneggiatura e di budget che American Gods ha riscontrato nel corso degli anni. A questi vanno aggiunti l’abbandono e l’avvicendarsi di diversi showrunner, l’uscita prematura di alcuni attori e gli scarsi risultati di audience e di apprezzamento da parte del pubblico.

Voci di corridoio riportate da varie testate specializzate avevano fatto sapere che la casa di produzione Freemantle stava pensando di chiudere il racconto con un film, la cui realizzazione è però in forte dubbio per tutti i punti elencati in precedenza. Ora Gaiman, che figura tra i produttori esecutivi della serie, conferma queste voci dando ai fan la speranza di una conclusione.

Anche Freemantle ha rilasciato una dichiarazione dopo la cancellazione, dicendosi impegnata a terminare quanto iniziato: «Fremantle si impegna a completare l’epico viaggio di American Gods, una delle serie tv più inclusive e con i fan più incredibili di tutto il mondo», ha detto a Deadline un portavoce dell’azienda. «Con Neil Gaiman e questi fantastici cast e troupe, stiamo esplorando tutte le opzioni per continuare a raccontare questa magnifica storia.»

Secondo un’indiscrezione riportata da Deadline, la serie tv potrebbe essere rilevata da Netflix o Amazon, colossi dello streaming che già da tempo stanno lavorando con Gaiman sulle sue opere (la prima sta adattando Sandman, la seconda ha prodotto Good Omens e ha distribuito American Gods in tutto il mondo ad esclusione degli Stati Uniti).

Leggi anche: La storia della battaglia legale tra Todd McFarlane e Neil Gaiman

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.