È morto Frank Jacobs, tra i più prolifici autori di “Mad Magazine”

frank jacobs morto

Il 5 aprile, all’età di 92 anni, è morto Frank Jacobs, uno degli scrittori più prolifici della storica rivista umoristica americana Mad, con la quale aveva collaborato ininterrottamente per quasi 60 anni, dal 1957 al 2014.

Autodefinitosi «lo scrittore meno noto di spassosissimi versetti leggeri degli Stati Uniti», Jacobs era famoso soprattutto per le sue parodie di canzoni e poesie, ma più in generale per il suo sguardo satirico sulla cultura popolare. La sua prima storia – intitolata Why I Left the Army and Became a Civilian (“Perché ho lasciato l’esercito e sono diventato un civile”) fu pubblicata nel 1957 ed ebbe talmente successo da fargli ottenere un ruolo fisso all’interno di Mad.

Da allora Jacobs contribuì a più di 300 numeri della rivista, secondo solo a Dick DeBartolo. Nel corso degli anni, l’autore realizzò fumetti, strisce e vignette anche per altre riviste, tra cui OuiPlayboySports Illustrated e Punch.

Leggi anche: I 5 migliori fumetti pubblicati a marzo 2021

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.