“Le parole possono tutto”, il nuovo fumetto di Silvia Vecchini e Sualzo

le parole possono tutto castoro vecchini sualzo

Le parole possono tutto è il nuovo graphic novel di Silvia Vecchini e Sualzo, gli autori di La zona rossa (2017), pubblicato anche negli Stati Uniti, Cile e Corea del Sud e vincitore nel 2018 del Premio Micheluzzi al Comicon di Napoli come “Miglior fumetto per ragazzi”. Questo nuovo lavoro è incentrato sul potere che le parole possono avere nel dare forma alle cose, nel cambiare la propria vita e a volte salvarla.

Pubblicato da Il Castoro, Le parole possono tutto – brossurato, 240 pagine a colori al prezzo di 15,50 euro – è indicato in particolare per i ragazzi dagli 11 anni in su. Distribuito in libreria e in fumetteria a partire dal 22 aprile, si può già acquistare online.

Di seguito, la sinossi e le prime pagine in anteprima del libro:

Per tutti quei ragazzi chiusi in se stessi, ma che muoiono dalla voglia di gridare al mondo. Sara non parla molto. Sono successe troppe cose: l’incidente, la separazione dei suoi, il litigio con la sua migliore amica. Qualcosa dentro di lei si è bloccato. Ma il destino mette sulla sua strada un maestro inatteso: l’anziano signor T, con le sue storie antiche e la fissazione per l’alfabeto ebraico, che Sara comincia a imparare. È solo un vecchio pazzo? Forse. Ma grazie a quelle lettere misteriose, una strana creatura entra nella vita di Sara. E con lei, a poco a poco, tornano le parole, quelle giuste per vivere tutto: l’amicizia, la famiglia e, forse, anche l’amore.

le parole possono tutto castoro vecchini sualzo
le parole possono tutto castoro vecchini sualzo
le parole possono tutto castoro vecchini sualzo
le parole possono tutto castoro vecchini sualzo

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.