I 5 migliori fumetti pubblicati ad aprile 2021

I cinque migliori fumetti pubblicati nel nostro paese ad aprile 2021, selezionati e commentati dalla redazione di Fumettologica.

Epiphania 3, di Ludovic Debeurme (Coconino Press)

Con questo terzo volume, si conclude la saga distopica di Ludovic Debeurme che, dopo i graphic novel Lucille Renée, è tornato a esplorare i problemi dell’adolescenza, calandoli stavolta in un contesto più estremo e fantastico.

In quella che sembra una normale città di periferia americana, dopo alcuni eventi cataclismatici, sono misteriosamente spuntati fuori da giardini, marciapiedi e strade dei feti dall’aspetto per metà umano e per metà bestiale, che sono stati ribattezzati “mixbody”. Questi bambini hanno trovato spazio nella società, non senza doversi scontrare con forti discriminazioni e violente tensioni sociali, poiché temuti e disprezzati per il loro aspetto alieno e pauroso.

Koji, il protagonista del racconto, è un mixbody adottato e cresciuto dal giovane e spaesato musicista David. I problemi di Koji sono gli stessi di bambini e ragazzini di oggi, tra la scoperta del proprio corpo e le divergenze con il padre. Il ragazzo trova presto rifugio da una realtà opprimente aggregandosi a un gruppo di mixbody, affrancandosi dal proprio passato, in cerca di una propria strada, in quello che diventa un racconto di formazione estremo e visionario.

Il volume conclusivo della saga racconta la parte finale del viaggio di Koji, tra misteri e situazioni violente e inquietanti. Un tumultuoso finale dagli esiti catastrofici, ricco di colpi di scena e rappresentato con un disegno più dettagliato e graffiante rispetto ai volumi precedenti.

Con Epiphania, Debeurme ha indagato con efficacia, attraverso uno spunto fantastico, i problemi di intolleranza e integrazione delle società occidentali contemporanee, tratteggiando un contesto sociale esasperato che vuole comunque fare da specchio alla nostra realtà quotidiana ricca di conflitti.
(acquista online)

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.