L’edizione italiana della rivista di giornalismo a fumetti “Revue Dessinée”

revue dessinee italia

Sta per arrivare anche in Italia la rivista di giornalismo a fumetti La Revue Dessinée, con un’edizione realizzata in esclusiva per il nostro Paese sulla base del magazine omonimo francese nato nel 2013.

A partire dal 3 maggio 2021 è infatti possibile contribuire su Ulule alla campagna di pre-abbonamento alla rivista. Il crowdfunding è realizzato in collaborazione con l’edizione francese, con la possibilità di abbonarsi a entrambe le riviste a un prezzo speciale. Per il primo numero della Revue italiana è inoltre in lavorazione un’inchiesta speciale in coproduzione con la Francia, che sarà annunciata nei prossimi mesi.

La Revue Dessinée Italia – il cui primo numero uscirà nella primavera del 2022 – sarà una rivista trimestrale di circa 230 pagine distribuita in fumetteria e in libreria (oltre che tramite abbonamento), composta da inchieste giornalistiche a fumetti, intervallate da rubriche (anch’esse a fumetti). Le storie saranno sceneggiate da giornalisti in collaborazione con i fumettisti selezionati dalla redazione. Le copertine saranno realizzate da illustratori particolarmente noti, in linea con la tradizione della Revue francese, che negli anni ha pubblicato illustrazioni di autori come Gipi, Lorenzo Mattotti, Bianca Bagnarelli e Andrea Serio.

Nel proprio comunicato, la rivista si annuncia come «un progetto libero, ispirato dalla Revue Dessinée francese e prodotto in continuità con i suoi principi e ideali di indipendenza e impegno sociale. La Revue nasce senza i vincoli della pubblicità e senza grandi editori alle spalle, sarà sostenuta direttamente dalle lettrici e dai lettori e racconterà in piena autonomia la complessità della realtà in cui viviamo e lo farà affiancando il rigore del giornalismo alla potenza del fumetto».

Come spiega la redazione, «gli argomenti e i temi che saranno affrontati e declinati in storie a fumetti risponderanno a un unico imperativo: informare, spiegare, mostrare, indagare con un punto di vista critico argomenti di interesse generale, inclusi quelli che spesso non trovano spazio nei media tradizionali».

revue dessinee italia

Ogni numero conterrà 6 storie a fumetti di circa trenta di pagine l’una realizzate da binomi diversi di autori e 6 rubriche a fumetti realizzate da autori ricorrenti. In ogni numero ci sarà almeno una storia proveniente dalla versione francese e alcune storie saranno realizzate in co-edizione e pubblicate su entrambe le riviste.

La Revue Dessinée Italia è diretta da Massimo Colella, fondatore dell’agenzia La Bande Destinée, produttore insieme a Gipi del gioco di carte Bruti nel 2015 e del progetto di divulgazione scientifica a fumetti ErcComics tra il 2016 e il 2019. A supervisionare la parte giornalistica è Andrea Coccia, giornalista cofondatore di Slow News e autore del pamphlet Contro l’automobile (Eris Edizioni, 2020). L’impaginazione e la grafica sono curate dallo Studio Traccia, che raccoglie alcuni dei membri del collettivo di fumettisti Mammaiuto.

Leggi anche: La Revue Dessinée: giornalismo indipendente, a fumetti

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.