Le easter egg della seconda puntata di “Loki”

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER

loki 2 easter egg serie tv marvel

Come succede per le altre produzioni dei Marvel Studios, anche Loki è piena di easter egg, rimandi, citazioni, strizzatine d’occhio a fatti (perlopiù) fumettistici. Abbiamo scelto le curiosità più significative del secondo episodio:

L’inizio dell’episodio è ambientato nel 1985, a Oshkosh, Wisconsin, paese natale di Mark Gruenwald, editor e sceneggiatore, nonché ispirazione – nei fumetti – per il personaggio di Mobius. Gruenwald scrisse anche la serie di Quasar, stabilendo che il suo alter ego umano, Wendell Vaughn, era nativo proprio di Oshkosh. Esiste anche una miniserie intitolata Marvel 1985, di Mark Millar e Tommy Lee Edwards in cui i personaggi Marvel finiscono nel nostro universo.

Durante una riunione con i Minutemen, Mobius mostra alcune varianti di Loki, tra cui un Loki Vichingo e un Loki gigante verde, entrambi molto simili ad alcune versioni del personaggio apparse per la prima volta nella storia La saga di Thor e Loki di Jason Aaron e Russell Dauterman (da cui è tratta la vignetta che segue).

loki 2 easter egg serie tv marvel

Quando Loki va a parlare con l’archivista della TVA si sente in sottofondo la Suite no. 3 in re maggiore BWV 1068 di Johann Sebastian Bach. La regista Kate Herron ha dichiarato che si tratta di un omaggio al film Seven di David Fincher: è la stessa composizione che ascoltano Brad Pitt e Morgan Freeman mentre stanno raccogliendo informazioni sul serial killer al centro della storia.

Nella scena finale della puntata, la TVA finisce in un grande magazzino chiamato Roxxcart. Nell’universo Marvel, la Roxxon Energy Corporation è un conglomerato con intenti malefici che opera nell’industria petrolifera. Creata nel 1974 da Steve Englehart e Sal Buscema, era già comparsa in televisione in varie occasioni: in Agents of S.H.I.E.L.D., Agent Carter, Daredevil e Cloak & Dagger (che in teoria ora dovrebbero essere tutte fuori continuity).

Quando la variante femminile di Loki innesca le bombe per creare una serie di eventi Nexus a catena, lo schermo della TVA segnala tempo e luogo di queste nuove diramazioni. Tra le varie località compaiono alcuni luoghi noti agli appassionati dei fumetti e dei film Marvel: Hala (il pianeta dei Kree), Xander (quartiere generale dei Nova Corps), Ego (il Celestiale padre di Star-Lord), Titano (il pianeta di Thanos), Sakaar (località apparsa in Thor: Ragnarok), Asgard e Vormir (dove era custodita la Gemma dell’Anima).

Nei ringraziamenti alla fine dei titoli di coda, oltre ai fumettisti già ringraziati nel primo episodio, sono stati aggiunti tre nuovi nomi: J. Michael Straczynski e Olivier Coipel – autori del ciclo di storie in cui compare Lady Loki – e Steve Englehart, co-creatore della Roxxon.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.