Il ritorno di “Fables”, con una nuova storia e un crossover con Batman

nuovi fumetti fables 151 dc comics
La copertina di ‘Fables’ 151

Fables, il pluripremiato fumetto fantasy di DC Comics creato dallo scrittore Bill Willingham per la linea Vertigo, tornerà con un nuovo ciclo di storie e un crossover con Batman. L’occasione è la ricorrenza del ventennale del debutto della serie.

Il prossimo settembre l’universo di Willingham arriverà a Gotham City nella miniserie in sei parti Batman vs. Bigby! A Wolf in Gotham, pubblicata sotto l’etichetta DC Black Label. La storia, scritta da Willingham per i disegni di Brian Level e Jay Leisten, vedrà lo sceriffo Luca Wolf incrociare la strada di Batman per un’avventura dai toni noir.

Batman vs. Bigby! A Wolf in Gotham fables
La copertina di ‘Batman vs. Bigby! A Wolf in Gotham’ 1

Poi, da maggio 2022, l’epopea di Fables riprenderà da dove era terminata dopo 150 numeri. Fables 151 darà il via a un nuovo ciclo di storie composto da 12 albi e intitolato The Black Forest (la foresta nera), realizzato dai creatori della serie: Bill Willingham (testi), Mark Buckingham (matite), Steve Leialoha (chine), Lee Loughridge (colori) e Todd Klein (lettering).

Willingham ha dichiarato che la storia riprenderà da dove si era conclusa e che, oltre al ritorno dei protagonisti storici, sarà introdotto un nuovo personaggio, di cui per il momento non ha voluto rivelare l’identità.

Fables, pubblicata originariamente fra il 2002 e il 2015, per un totale di 150 albi della serie regolare più diversi spin-off, ha per protagonisti vari personaggi delle favole e del folclore come Biancaneve, il Principe Azzurro, la Bella Addormentata e Cenerentola, che hanno fondato una comunità clandestina a New York chiamata Favolandia, dopo essere stati costretti ad abbandonare le loro terre di origine da un misterioso nemico conosciuto come l’Avversario.

L’edizione italiana più recente di Fables è quella di Panini Comics.

Leggi anche: I 10 migliori fumetti Vertigo di sempre

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.