Zerocalcare racconta il suo viaggio nel nord dell’Iraq a “L’Espresso”

zerocalcare iraq espresso
Uno dei disegni realizzati da Zerocalcare, pubblicato su L’Espresso

Nelle ultime settimane, Zerocalcare ha compiuto un nuovo viaggio nel nord dell’Iraq. Tornato in Italia, ha parlato della sua esperienza nel corso di un’intervista con il settimanale L’Espresso, che ha pubblicato anche alcuni disegni realizzati dall’autore sui propri taccuini.

«Ho l’impressione che il motivo per cui mi sono appassionato alla causa curda sia perché apre un orizzonte» afferma Zerocalcare nel corso dell’intervista. «Viviamo attraversati da tante crisi, molti di noi non riescono a trovare un posto nel mondo e ad avere un’esistenza dignitosa e non riusciamo a trovare un’uscita. Le risposte occidentali mi sembrano insufficienti. La visione curda invece ci offre una chiave che può essere condivisa di convivenza tra diversi, di giustizia sociale, equità, di rapporto ecologico con la natura.»

Autore di graphic novel pubblicati da Bao Publishing come La profezia dell’Armadillo e il recente Scheletri, Zerocalcare ha già raccontato in passato la guerra in Iraq e la situazione dei curdi in storie per il settimanale Internazionale e nel libro Kobane Kalling.

L’intervista e i disegni di Zerocalcare sono disponibili integralmente cliccando qui.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.