Le cose da sapere su “Black Widow”, il nuovo film Marvel

black widow film marvel

Dopo due anni di attesa e una pandemia globale, i Marvel Studios tornano nei cinema con Black Widow, primo film della Fase 4 e ventiquattresimo in generale del Marvel Cinematic Universe.

Diretto da Cate Shortland (SomersaultBerlin Syndrome – In ostaggio) il film avrà per protagonista Scarlett Johansson nel ruolo di Natasha Romanoff/Vedova Nera. Il resto del cast comprende David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Florence Pugh (Yelena Belova) e Rachel Weisz (Melina Vostokoff).

Black Widow sarà distribuito nei cinema italiani dal 7 luglio 2021, ma arriverà anche in streaming su Disney+ a partire dal 9 luglio, disponibile per gli abbonati della piattaforma in modalità “accesso VIP”, che prevede il pagamento di 21,99 €.

Dove eravamo rimasti

In Avengers: Endgame del 2019, avevamo visto Natasha sacrificarsi su Voromir per recupare la Gemma dell’Anima. Non essendo stata uccisa dallo snap di Thanos, Vedova Nera era così rimasta morta anche alla fine del film.

Black Widow sarà così collocato nel recente passato di Natasha, per l’esattezza dopo gli eventi di Captain America: Civil War del 2016 e il discioglimento momentaneo degli Avengers. In quell’occasione, Vedova Nera aveva inizialmente appoggiato il gruppo di Iron Man – favorevole alla registrazione dei supereroi – per poi schierarsi con Captain America.

Kevin Feige – il presidente dei Marvel Studios, ha affermato di aver preso ispirazione dalla serie televisiva Better Call Saul, che è un prequel di Breaking Bad, perché è «un meraviglioso esempio di prequel quasi completamente autonomo, ma che ti informa su così tante cose che non sapevi prima».

Gli altri personaggi di Black Widow

Tra gli altri personaggi del film ci saranno altre due Vedove Nere addestrate dal governo russo: Melina Vostokoff (interpretata da Rachel Weisz) e Yelena Belova (Florence Pugh). La prima, nei fumetti nota anche come Iron Maiden, fu creata nel 1983 da Ralph Macchio e George Pérez e apparve per la prima volta su Marvel Fanfare 11 (in Italia su Gli Incredibili X-Men 7-8 di Star Comics). Creata da Devin Grayson e J.G. Jones, la seconda fece invece il suo esordio nei fumetti nel 1999 su Inhumans 5 (in Italia su Inumani: Primo contatto di Panini Comics). Entrambe nei fumetti sono state avversarie di Natasha.

David Harbour interpreterà invece Alexei Shostakov/Red Guardian, noto in Italia anche come Guardiano Rosso, ovvero la versione russa di Capitan America, ma priva di super-poteri. Nei fumetti, Shostakov è stato il secondo (di sette) a interpretare questo ruolo. La sua prima apparizione avvenne nel 1967 su Avengers 43 di Roy Thomas e John Buscema (in Italia su Marvel Masterworks: I Vendicatori 4).

Appariranno anche altri personaggi provenienti dai fumetti: Rick Mason (O-T Fagbenle), figlio del criminale noto come Riparatore, che fu creato nel 1989 da James Hudnall e John Ridgway su Marvel Graphic Novel: Rick Mason, The Agent (in Italia su Super Comics 15-18 di MBP) e soprattutto Taskmaster, storico avversario degli Avengers con la capacità di replicare le movenze e le tecniche di combattimento di qualsiasi supereroe.

black widow film marvel

Il “cattivo” principale della situazione sarà però Dreykov (Ray Winstone), che è stato creato ex novo dagli autori del film. Ritornerà poi William Hurt nel ruolo del generale Thaddeus Ross, già apparso in precedenti film del Marvel Cinematic Universe a partire da L’incredibile Hulk del 2008. Saranno presenti nel cast anche Olivier Richters e Olga Kurylenko, in ruoli non annunciati.

In Black Widow, inoltre, è prevista una apparizione della Contessa Valentina Allegra de Fontaine, interpretata da Julia Louis-Dreyfus, che abbiamo già visto in The Falcon and the Winter Soldier. Un personaggio che a quanto pare ricoprirà un ruolo importante nelle trame future del Marvel Cinematic Universe.

Su quali fumetti Marvel è basato Black Widow

Gli autori non hanno rivelato se hanno preso ispirazione da qualche fumetto Marvel in particolare, ma la presenza di Yelena Belova fa pensare che possano aver raccolto qualcosa dalle tre miniserie di cui è stata protagonista: Black Widow del 1999 di Devin Grayson e J.G. Jones; Black Widow vol. 2 del 2001 di Devin Grayson, Greg Rucka e Scott Hampton; Black Widow: Pale Little Spider del 2002 di Greg Rucka e Igor Kordey. Tutte queste storie sono state raccolte da Panini Comics nel volume Black Widow – Marvel Knights.

Di recente inoltre la stessa Panini ha pubblicato un volume intitolato Io sono Black Widow, pensato per presentare il personaggio ai nuovi fan con una selezione di avventure dagli anni Settanta a oggi che sono state importanti per definirne il carattere e la storia, realizzate da autori come Stan Lee, Gene Colan, Chris Claremont, George Pérez, Bill Sienkiewicz e Warren Ellis.

black widow film marvel

Cosa se ne dice

Il film ha ricevuto perlopiù recensioni positive – ma senza troppi entusiasmi – da parte dei giornalisti che l’hanno visto in anteprima. Su Rotten Tomatoes – uno dei principali aggregatori di recensioni – il voto medio è arrivato a 82 su 100, in base a 170 recensioni. Su Metacritic, un sito simile a Rotten Tomatoes, il voto medio si è attestato invece a 67 su 100, con 35 recensioni.

Su The Hollywood Reporter, David Rooney ha definito Black Widow un «thriller spionistico ad alto numero di ottani lontano dagli schemi supereroistici». Joshua Rivera di Polygon ha invece scritto che «Black Widow è rinfrescante per il MCU, portando in esso uno stile e un divertimento che sono genuinamente godibili se si passa sopra alla stranezza della continuity del film nel MCU». Rivera aggiunge inoltre che il film sembra voler chiedere scusa per la morte di Natasha.

In Italia, sulle pagine di MyMovies.it Andrea Fornasiero ha sottolineato che «le sequenze d’azione sono tra le più impressionanti realizzate per un Marvel movie dedicato a un singolo eroe e il tono spionistico rivaleggia, almeno inizialmente, con Captain America: The Winter Soldier. Con il procedere però Black Widow punta su una dose di spettacolarità molto più sfacciata, tanto da arrivare nell’ultima sequenza a livello “Bayhem”, ossia al tipo di catastrofe dove sullo schermo accade di tutto come in un film di Michael Bay».

black widow film marvel

Altre informazioni utili

Il film – la cui durata totale è di 134 minuti – presenterà due scene extra: una a metà dei titoli di coda, e l’altra alla fine, come da consuetudine dei film Marvel fin da Iron Man del 2008. Una delle due scene in particolare dovrebbe fare un accenno alle trame future del Marvel Cinematic Universe.

Il soggetto del film è stato scritto Jac Schaeffer – che ha già lavorato in passato su Captain Marvel e WandaVision – e Ned Benson, autore di La scomparsa di Eleanor Rigby del 2013. La sceneggiatura è invece di Eric Pearson, che ha già collaborato con i Marvel Studios su Ant-Man, Spider-Man: Homecoming, Thor: Ragnarok, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Anche se per il momento non è stato confermato nessun possibile sequel di Black Widow, di recente la regista Cate Shortland ha affermato che le piacerebbe dirigerlo, ma vorrebbe una Vedova Nera differente come protagonista, dato che Natasha Romanoff è morta.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.