Scarlett Johansson ha fatto causa alla Disney per l’uscita di “Black Widow” in streaming

black widow johansson causa disney

L’attrice Scarlett Johansson – interprete di Natasha Romanoff/Vedova Nera nel Marvel Cinematic Universe – ha fatto causa a The Walt Disney Company per l’uscita del film Black Widow sulla piattaforma streaming Disney+ in contemporanea con quella nelle sale cinematografiche.

Secondo Johansson, questa sarebbe stata una violazione del suo contratto, pensata solo per aumentare il numero di abbonati a Disney+ e aumentarne così il valore sul mercato azionario, a beneficio dei dirigenti Disney.

Questo però sarebbe andato a discapito dell’attrice, i cui compensi deriverebbero soprattutto dagli incassi cinematografici. Secondo quanto riferito, inoltre, Disney aveva promesso a Johansson che il film non sarebbe stato distribuito subito in streaming. «In breve, il messaggio per – e da – l’alta dirigenza di Disney è stato chiaro: aumentate gli abbonati a Disney+, non importa quali siano le promesse contrattuali, e sarete ricompensati» afferma il testo depositato dai legali di Scarlett Johansson.

Attraverso un portavoce, Disney ha risposto pubblicamente alle accuse affermando che la situazione sarebbe cambiata in seguito allo scoppio della pandemia: «La causa è davvero triste e dolorosa nel suo insensibile disprezzo per gli orribili e prolungati effetti globali della pandemia di Covid-19. Disney ha pienamente rispettato il contratto della signora Johansson e, inoltre, l’uscita di Black Widow su Disney+ con Accesso VIP ha notevolmente aumentato i suoi guadagni con un compenso aggiuntivo oltre ai 20 milioni di dollari che ha ricevuto fino a oggi».

Diretto da Cate Shortland, Black Widow è stato distribuito nei cinema italiani a partire dallo scorso 7 luglio. Due giorni dopo è arrivato però anche in streaming su Disney+: il film è stato infatti reso disponibile per gli abbonati della piattaforma in modalità Accesso VIP, che prevede il pagamento di 21,99 euro (30 dollari negli Stati Uniti).

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.