Migliori Fumetti 2020 – International: Repubblica Ceca

Durante l’estate, Fumettologica pubblicherà una speciale rassegna sul meglio del fumetto mondiale nel 2020. Si tratta della traduzione, con qualche contributo inedito, del ‘best of’ che il britannico Paul Gravett – il più importante critico di fumetti europeo, definito da Neil Gaiman “The man at the crossroads” – pubblica ogni anno sul proprio sito. 

La selezione è un’autentica bussola sulle novità e le tendenze soprattutto nell’ambito del graphic novel (ma non solo), è seguita da molti professionisti dell’editoria di fumetto, ed è realizzata grazie alla collaborazione di una vasta rete di corrispondenti stranieri (per l’Italia, il nostro direttore Matteo Stefanelli). Soprattutto, si tratta di una playlist utile per scoprire quali sono le opere più interessanti pubblicate in Paesi che vanno al di là dei tre mercati principali del fumetto globale – Giappone, Stati Uniti, Francia – e che quest’anno sono 15, dall’Argentina alla Corea del Sud a Singapore.

***

REPUBBLICA CECA

R.U.R., di Kateřina Čupová, basato su un’opera teatrale di Karel Čapek (editore: Argo)

Il primo adattamento in libro dell’opera teatrale R.U.R. di Karel Čapek arriva in tempo per i festeggiamenti dei cento anni dal debutto dell’opera. Questa versione fedele (ma giocosa) della famosa commedia teatrale che ha introdotto la parola “robot” nel lessico globale, è realizzata con acquerelli brillanti e colorati che offrono un interessante contrasto con il tono più serio della storia.

Per Čupová, che è ben nota nel mondo del fumetto ceco per i suoi fumetti brevi inizialmente ispirati ai manga e oggi più idiosincratici e personali, questo graphic novel di 250 pagine rappresenta il primo lavoro lungo, ma si spera che ne arriveranno molti altri. Qui ci sono alcune pagine in anteprima.

migliori fumetti 2020 repubblica ceca

Návrat krále Šumavy 3: Opona se zatahuje [“Il ritorno del redi Šumava 3: Calano le tende”], di Ondřej Kavalír, Vojtěch Mašek & Karel Osoha (editore: Labyrint / Euromedia)

Questo graphic novel è l’ultimo volume di una trilogia e corona uno dei più ambiziosi progetti a fumetti realizzati negli ultimi anni in Repubblica Ceca. Tutti e tre i volumi offrono più di 600 pagine di racconto emozionante ambientato negli anni immediatamente successivi al colpo di stato comunista nel 1948.

Liberamente basato sulla vita del leggendario trafficante di esseri umani che ha aiutato cittadini cechi a sfuggire alla cortina di ferro, questo magnum opus ha tutte le carte in regola per essere un intelligente blockbuster estivo: la sceneggiatura di Kavalir e Mašek è drammatica e piena di suspense, mentre i disegni di Karel Osoha sono ottimi e ne fanno una delle stelle nascenti più importanti del nuovo fumetto ceco. Qui ci sono alcune pagine in anteprima.

migliori fumetti 2020 repubblica ceca

Bez vlasů [“Senza peli”], di Tereza Drahoňovská & Štěpánka Jislová (editore: Pasekac)

Per anni, i fumetti autobiografici non sono stati troppo presenti nel contesto ceco come lo sono stati in tutto il mondo. Solo il tempo dirà se questo libro rappresenterà un gradito cambio di direzione, ma anche se il fumetto in questione non si rivelerà un caso, questa autobiografia merita certamente attenzione.

La sceneggiatrice esordiente Tereza Drahoňovská descrive la sua esperienza con l’alopecia, una malattia autoimmune che causa la perdita improvvisa di tutti i peli del corpo. Drahoňovská collabora con la fumettista di lungo corso Štěpánka Jislová e insieme trovano uno stile visivo adeguatamente semplificato e cartoonesco per narrare le conseguenze quotidiane serie o anche buffe dell’imparare a vivere “senza peli”. Qui ci sono alcune pagine in anteprima.

migliori fumetti 2020 repubblica ceca

Rváčov, di Džian Baban & Richard Fischer (editore: Lipnik)

Un complesso graphic novel su miti e fatti reali correlati a gruppi di bambini che vivevano nella città di Praga durante e dopo il comunismo. Basandosi sui romanzi e sui fumetti classici di Jaroslav Foglar – probabilmente l’autore più influente del genere avventuroso della letteratura ceca per bambini nel Ventesimo secolo – questo libro stratificato offre una storia di mistero e d’avventura e una narrazione storica sui crimini delle autorità comuniste, oltre a riflessioni profonde e suggestive sul genius loci di antichi e misteriosi quartieri urbani. Qui ci sono alcune pagine in anteprima.

***

Questa selezione dei migliori fumetti 2020 pubblicati in Repubblica Ceca è firmata da Pavel Kořínek. È stata pubblicata sul sito www.paulgravett.com, e la traduciamo qui con il permesso degli interessati.

Pavel Kořínek vive a Praga ed è uno storico e giornalista specializzato in fumetti. Lavora presso l’Istituto di Letteratura Ceca AS CR. Insegna inoltre storia del fumetto, e scrive di fumetto sia a livello accademico che per il pubblico generalista. Oltre a impegnarsi nello studio del fumetto ceco (è membro fondatore del Centro per lo Studio del Fumetto ICL / UP), è a capo del comitato della Accademia Ceca del Fumetto sin dal 2018.

Nel 2014 è curatore e co-autore dei due volumi Dějiny československého komiksu 20. století (“Storia del fumetto cecoslovacco del Ventesimo secolo”) e ha scritto un’introduzione allo studio del fumetto in V panelech a bublinách. Kapitoly z teorie komiksu (“A vignette e balloon. Capitoli della teoria del fumetto”). Negli anni più recenti ha curato e co-scritto monografie sulla serie Punťa (2018) con Lucie Kořínková e Čtyřlístek (2019).

Ha lavorato come co-curatore e co-autore in vari progetti: Signály z neznáma. Český komiks 1922–2012 (“Segnali dall’ignoto. Fumetti cechi 1922–2012”), una mostra esposta a Brno, Praga e Pardubice nel 2012 e nel 2013; 100 Years of Czech Comics a Tokyo, 2017 e 2018; e Mezitím na jiném místě (“Nel frattempo, altrove”), 2018–2019, una mostra che ha girato oltre 30 location.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.