“La solitudine del fumettista errante” di Adrian Tomine diventa una serie animata

la solitudine del fumettista errante serie animata adrian tomine

Le case di produzione Square Peg e A24 sono al lavoro su una serie animata basata su La solitudine del fumettista errante, graphic novel autobiografica del fumettista americano Adian Tomine (Morire in piedi).

I produttori esecutivi della serie saranno Ari Aster, Lars Knudsen e Emily Hildner Tomine di Square Peg, mentre Tomine si occuperà in prima persona dell’adattamento.

Pubblicato nel 2020, La solitudine del fumettista errante è una sorta di diario dei tour promozionali dell’autore, tra interviste imbarazzanti, incontri con lettori disinteressati o troppo invadenti, retroscena delle chiacchierate tra colleghi e una figuraccia con Frank Miller. E, tra una gaffe e l’altra, Tomine cerca a fatica di gestire la propria vita privata, con la genitorialità e gli alti e bassi del matrimonio.

Nato nel 1974 negli Stati Uniti, Adrian Tomine è uno dei più interessanti autori di fumetto contemporanei, con i suoi brevi racconti intimisti spesso paragonati a quelli di Raymond Carver. La sua rivista Optic Nerve esordì in forma di mini-comic autoprodotto nel 1991, per poi essere pubblicata – in formato comic book – da Drawn & Quarterly già dal 1995. In Italia, La solitudine del fumettista errante è stato pubblicato da Rizzoli Lizard (noi ne abbiamo parlato qui).

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.