Calvin e Hobbes sono degni del martello di Thor?

Una delle domande più frequenti degli appassionati dei fumetti Marvel è “Chi è degno di sollevare il martello di Thor?”. Mjolnir, l’arma del dio del tuono, può infatti essere brandita soltanto da coloro che ne sono degni, grazie al loro cuore puro e al loro animo integerrimo, anche se in realtà non sono stati così pochi i personaggi che l’hanno impugnato.

Il disegnatore Lar deSouza – co-creatore insieme a Ryan Sohmer delle strisce Least I Could Do e Looking for Group – ha trasportato la questione nel mondo di Calvin e Hobbes, realizzando un fumetto in cui i due protagonisti della striscia di Bill Watterson sono alle prese con Mjolnir.

Il successo di questo mash-up, pratica con Calvin e Hobbes hanno familiarità (ricordiamo per esempio quello molto ben riuscito con Star Wars) ha poi spinto deSouza ha disegnare altri due omaggi, sempre legando i personaggi di Watterson al dio del tuono di Marvel Comics:

Di recente, durante la serie tv dedicata al fratellastro di Thor, Loki – disponibile in streaming su Disney+ – il mondo dei supereroi Marvel e quello di Bill Watterson si erano già incrociati in un altro singolare modo: lo sceneggiatore della serie Michael Waldron ha infatti dichiarato che la marca di gomme da masticare che si vede nel primo episodio, Kablooie, è un omaggio a una delle storie della buonanotte preferite da Calvin, Hamster Huey and the Gooey Kablooie (tradotta in italiano con Il criceto Gino e Lulù il tacchino).

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.