La sigla della serie tv “Cowboy Bepop” di Netflix, che riprende quella dell’anime

sigla cowboy bebop

Durante un evento online dedicato ai fan intitolato TUDUM, il 25 settembre Netflix ha mostrato la sigla di apertura della serie live-action Cowboy Bebop, ispirata all’omonima serie animata di produzione giapponese creata e diretta nel 1998 da Shinichiro Watanabe.

Il video riprende largamente la sigla dell’anime, ormai diventata iconica, anche grazie alle musiche di genere jazz e fusion composte da Yoko Kanno, che torna a lavorare anche sul live-action di Cowboy Bebop.

La serie – co-prodotta da Tomorrow Studios e Netflix – sarà composta da 10 episodi e sarà resa disponibile su Netflix dal 19 novembre 2021. Shinichiro Watanabe tornerà a lavorare anche in questa produzione, nel ruolo di consulente, mentre Andre Nemec, Josh Appelbaum, Jeff Pinkner, e Scott Rosenberg di Midnight Radio sono accreditati come showrunner e produttori esecutivi.

Il cast comprende John Cho (interprete di Spike Spiegel, il protagonista principale), Mustafa Shakir (Jet Black) e Daniella Pineda (Faye Valentine). Il primo episodio della serie sarà invece scritto da Christ Yost, sceneggiatore di film come Thor: The Dark World e Thor: Ragnarok.

Ambientato nel futuro prossimo, Cowboy Bebop segue le vicende di un gruppo di cacciatori di taglie che si sposta da un pianeta all’altro a bordo di un’astronave, infilandosi in missioni rocambolesche spesso fallimentari. L’anime è tra i più amati e influenti degli ultimi decenni e, come ha scritto Marco Andreoletti, non si tratta però di una serie di fantascienza come tutte le altre: «Da una parte abbiamo l’aspetto fantastico e speculativo, ma dall’altra tutto è tangibile e deteriorabile. Con i piedi ben piantati a terra. Si parla di un futuro dove puoi vagare per il sistema solare, ma Spike e il suo equipaggio devono prima di tutto farsi i conti in tasca per riuscire a fare due pasti al giorno».

Leggi anche: Il teaser trailer della serie tv “Sandman” di Netflix

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.