Lucca Comics e i fumettisti indipendenti hanno trovato un accordo sulla Self Area

self area lucca comics comunicato

In un comunicato congiunto fumettisti ed etichette indipendenti hanno fatto sapere di essersi confrontati con l’organizzazione di Lucca Comics & Games e di avere trovato un accordo per risolvere il problema che riguarda la gestione Self Area, lo spazio del festival dedicato a collettivi di autoproduzioni e piccole realtà editoriali.

Di seguito il comunicato:

Tutto è bene quel che finisce bene?

Dopo il comunicato del 6 ottobre firmato da 29 realtà autoprodotte, ci siamo riuniti e abbiamo ampliato il cerchio della comunità Self: ora le realtà sono 48 e contano più di 200 autori.

Il 12 ottobre abbiamo privatamente risposto alla seconda proposta del direttore Emanuele Vietina di Lucca Comics & Games, e tra le varie cose abbiamo sottolineato una condizione necessaria per poter partecipare a questa edizione e anche alle prossime: un impegno da parte di Lucca Comics & Games a mantenere aperto il dialogo che si è instaurato nelle ultime settimane.

Abbiamo chiesto un incontro per parlare della Self Area entro marzo 2022, per poter trovare uno spazio adeguato, ben segnalato, e dei referenti con cui poter comunicare. In caso di risposta affermativa, l’offerta per quest’anno di un posto gratuito in Agorà, vicino alla Chiesa dei Servi, sarebbe stata accettata parzialmente, a causa dell’impossibilità di alcune realtà di organizzarsi, viste le tempistiche e le condizioni attuali. Lo staff ci ha risposto il 14 ottobre fissando un incontro con il direttore in data 5-6 marzo 2022 durante Lucca Collezionando.

Nonostante le tempistiche molto strette, la mancanza di stand per tutti e di comunicazione con alcuni autori che avevano aderito alla prima proposta e prenotato al Palazzetto dello Sport, lo spazio interno a un edificio, poco visibile, e la non garanzia di una segnaletica adeguata, alcune realtà hanno deciso di partecipare comunque al festival, per dare un segnale positivo soprattutto ai lettori. Questo è potuto succedere grazie all’organizzazione avvenuta al nostro interno: tutti riteniamo che il dialogo debba essere portato avanti da entrambe le parti e proseguiremo su questa strada per poter continuare a far parte delle realtà storiche del festival.

Il 21 ottobre, in seguito alla seconda conferenza stampa dove nuovamente non è stata fatta menzione della Self Area con nostro disappunto, stiamo avendo finalmente conferma e dettagli sulle adesioni all’Agorà. Organizzarsi per prendere parte a un festival è un lavoro che si fa sempre con piacere ma anche con fatica, soprattutto in tempi come questi. Speriamo che questo sia l’inizio di un percorso proficuo, e che il 2022 apra gli occhi sul fatto che l’autoproduzione è un organismo strutturato, una scelta editoriale e artistica presa da persone che lavorano duramente, che merita rispetto.

– I collettivi e gli artisti della Self Area

Prima di questo comunicato, lo scorso 20 ottobre, dopo la conferenza pre festival, Lucca Comics & Games aveva fatto sapere alla stampa che la Self Area si sarebbe fatta, indicando che lo spazio adibito sarà quello della Biblioteca Civica Agorà, non distante da Piazza Napoleone, dove hanno sede alcune delle principali case editrici di fumetto.

Al momento, però, né l’organizzazione del festival, né i rappresentati dei fumettisti indipendenti hanno specificato quali e quante saranno le realtà che prenderanno parte all’evento in Self Area.

Come lo scorso anno, la Self Area comprenderà anche il “Bookshop Self Area” gestito dalla libreria bolognese Inuit, che sarà presente sia fisicamente a Lucca sia online. Il bookshop fisico presenterà una selezione di volumi che faranno parte della scena dell’autoproduzione italiana e internazionale e della microeditoria illustrata. Lo store online, già visitabile a questo link, presenterà libri e albi di oltre 40 realtà tra collettivi e micro-editori.

Dopo questo nuovo comunicato da parte dei rappresentati dei fumettisti indipendenti lo sguardo è al 2022, quando le parti si incontreranno durante la prossima edizione di Lucca Collezionando per parlare del futuro della Self Area.

Leggi anche: Tuono Day: Lucca Comics dedica una giornata a Tuono Pettinato

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.