Il webtoon di Batman ha già più lettori dei fumetti di Batman

webtoon batman wayne family adventures

Batman: Wayne Family Adventures è il primo fumetto nato in collaborazione fra DC Comics e Webtoon, la piattaforma di origine sudcoreana per la pubblicazione di fumetti verticali creati appositamente per il web (chiamati proprio webtoon). La serie ha esordito a settembre e ha ottenuto un grande successo: il numero degli abbonati ha infatti superato quello dei lettori delle serie mensili di Batman.

Lanciata lo scorso 8 settembre, Batman: Wayne Family Adventures ha presto raggiunto i 500 mila abbonati, numeri a cui i fumetti non riescono ad avvicinarsi da tempo. La più recente classifica mensile delle vendite, riporta infatti che Batman ha venduto circa 125 mila copie, mentre Detective Comics si è fermata intorno alle 53 mila copie.

Come riporta CBR, l’ultima volta che un fumetto di Batman ha superato le 500 mila copie è stato nel 2019, quando Detective Comics 1000 – l’albo che celebrava gli 80 anni del personaggio, pubblicato in più di 50 edizioni variant – vendette 574.705 copie.

Batman: Wayne Family Adventures – scritta da CRC Payne e disegnata da Lan Ma e StarBite – è incentrata sui personaggi di controrno dell’universo narrativo dell’uomo pipistrello e sui loro rapporti interpersonali nel quotidiano. Ha un’atmosfera più rilassata e solare rispetto ai fumetti cartacei di Batman, e questa potrebbe essere stata la chiave del suo successo su Webtoon, una piattaforma frequentata da un pubblico più giovanile.

Ogni giovedì, sulla piattaforma viene aggiunto un nuovo episodio della serie (in lingua inglese). Attualmente sono disponibili i primi sei.

Questa serie è solo il primo passo della collaborazione fra DC Comics e Webtoon, piattaforma con oltre 72 milioni di utenti attivi al mese in tutto il mondo. Oltre alla produzione di fumetti inediti, l’accordo prevede che tutto il catalogo della casa editrice sia presto disponibile su Webtoon.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.