I dipendenti di Image Comics formano un sindacato

image comics sindacato cbwu

Alcuni dipendenti della casa editrice americana Image Comics hanno avviato il processo di formazione di un sindacato per il perseguimento di obiettivi e richieste comuni. Un’associazione che comprende coloro che lavorano nel settore fumetto ma non sono necessariamente autori.

Nel comunicato ufficiale, Comic Book Workers United sottolinea innanzitutto come il ruolo di tali dipendenti sia fondamentale nel sostenere il lavoro degli autori, nonostante tale ruolo sia stato per anni «dato per scontato, nel migliore dei casi, e sfruttato, nel peggiore. Tenere la testa sopra il livello dell’acqua era la normalità prima della pandemia, mentre dal suo scoppio si è preteso da noi un maggiore carico di lavoro, con minori risorse».

«Il nostro lavoro è fondamentale per il settore del fumetto» continua CBWU. «Richiede capacità specialistiche, dedizione e rende possibile la qualità delle pubblicazioni. […] Nelle prime fasi di strutturazione, ci siamo ispirati ai fondatori di Image. Il loro sogno di auto-determinazione e trattamenti più equi da parte del settore che amavano e aiutavano ad avere più successo è anche il nostro sogno.»

In risposta al comunicato di CBWU, un portavoce della casa editrice ha affermato semplicemente che «Image ha sempre creduto nel trattamento equo e corretto dello staff e ha sempre cercato di supportare i propri impiegati al meglio delle possiblità della casa editrice, con rispetto per il loro lavoro».

Per ora, a firmare il comunicato sono stati in 10, ma non è escluso che nel prossimo futuro l’iniziativa possa trovare l’appoggio dei dipendenti di altre case editrici.

Leggi anche: I 5 migliori fumetti pubblicati a ottobre 2021

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.