Justice League: finalmente la director’s cut di Snyder pareggia i conti

Spesso le aspettative che si creano intorno a un determinato prodotto, generano entusiasmo e attesa da parte dei fan, ma può succedere anche che corrispondano a una sonora delusione: è questo il caso di “Justice League”, il film del 2017 ispirato all’universo di supereroi della DC Comics che, a detta di alcuni appassionati, si è rivelato un vero e proprio flop. Ma il riscatto è arrivato: nel 2021 è stata annunciata l’uscita della versione originale, la “director’s cut”, così come l’aveva pensata Zack Snyder, il primo regista del film che è stato poi sostituito da Joss Whedon in corso d’opera. Questa nuova uscita riuscirà a soddisfare gli amanti di una delle serie di fumetti di supereroi più famosa al mondo?

La fama della Justice League, tra fumetti e merchandising

Fonte: Unsplash.com

Quello della Justice League è un nome di tutto rilievo nell’universo dei fumetti DC: si tratta delle avventure di un gruppo di supereroi ideate negli anni ‘60 da Gardner Fox per la DC Comics e vede tra i suoi protagonisti nomi celebri come Batman, Wonder Woman, Aquaman Flash e Cyborg, impegnati nella lotta all’invasione della terra da parte dell’alieno Steppenwolf e del suo esercito, in un’avvincente missione senza esclusione di colpi. Le loro vicende hanno ispirato ogni genere di prodotto, dall’omonima pellicola cinematografica già citata, ai gadget di ogni tipo fino alle action figures da collezione, senza dimenticare i giochi da casinò autorizzato come la slot machine online “Justice League”, arricchita dei volti del cast come simboli tra i rulli. L’obiettivo è quello di salvare la Terra da una catastrofe e si può giocare con i supereroi preferiti rappresentati dai simboli, come Batman, Aquaman, Flash, Superman, Wonder Woman e Cyborg. Ogni supereroe, inoltre, è associato a un quantitativo di partite in modalità gratuita. Non mancano infine, oltre ovviamente ai numeri da collezione, nemmeno gadget di ogni genere, come abbigliamento, modellini da collezione, giochi di ruolo e tanto altro merchandising. In poche parole: il film del 2017 sarà anche stato inferiore alle aspettative, ma l’universo DC e la Justice League sono senza alcun dubbio tra le avventure più apprezzate dai fan.

Gli errori del 2017 e la riscossa di Snyder

Ma qual è stato il problema con il film di Whedon e qual è la soluzione proposta da Snyder? Tanto per cominciare, il cast scelto presentava attori e attrici di alto livello molto amati dal pubblico come Ben Affleck, Gal Gadot, Henry Cavill e Jason Momoa, ma a non convincere pienamente i fan sono stati la sceneggiatura debole e alcuni errori grossolani, come ad esempio il ritocco impreciso dei baffi di Henry Cavill nei panni di Superman (l’attore, impegnato contemporaneamente anche nelle riprese di un altro film, non poteva tagliarli per contratto: nelle prime scene di Justice League si notano in maniera eclatante). Il riscatto dell’amata storia è però arrivato: Zack Snyder, che lasciò improvvisamente per motivi personali la regia nelle mani di Whedon, ha mostrato ai fan le storyboard del film e dei due sequel (nella sua idea originaria si trattava infatti di una trilogia) e l’accoglienza è stata straordinaria, senza contare che la Warner Bros gli ha definitivamente permesso la realizzazione del film come l’avrebbe voluto in principio. Perciò, ecco la buona notizia: finalmente è disponibile il lungometraggio “Zack Snyder Justice League”, trasmesso negli Stati Uniti dalla nota piattaforma di streaming video HBO Max, cronaca di un successo annunciato.

Fonte: Unsplash.com

L’attesa è dunque finita e si può vedere la Justice League immaginata da Snyder, ricca di materiale originale non contenuto nel film del 2017, anche in Italia, direttamente su Sky e su Now TV: un riscatto dovuto e finalmente arrivato.