La vita di Keith Haring a fumetti, secondo Paolo Parisi

keith haring paolo parisi

Negli ultimi anni, Paolo Parisi ha raccontato a fumetti la vita di artisti e musicisti, passando agilmente dal jazz all’arte degli anni Ottanta. Dopo libri dedicati a John Coltrane (Coconino, 2017), Billie Holiday (Coconino, 2017) e Jean-Michel Basquiat (Centauria, 2018), l’autore prosegue nel solco tracciato con la biografia a fumetti di Keith Haring, in un nuovo volume della collana di Centauria dedicata alle vite degli artisti contemporanei.

Come già per Basquiat, in nemmeno 120 tavole l’autore condensa con efficacia la vita e l’arte di Haring: graffitista, artista di strada e figura cardine della cultura pop di una New York in incredibile fermento, tra new wave artistiche e musicali. Haring, nato da una famiglia modesta dei sobborghi della Pennsylvania, conobbe un successo folgorante confrontandosi con pittori come Basquiat e Warhol o personalità della musica, come Madonna.

Haring arrivò a teorizzare e mettere in pratica un’arte accessibile e condivisibile da tutti, ironica e giocosa ma non per questo distante da questioni che animavano il dibattito sociale dell’epoca. Morì poi nel 1990 a 31 anni.

keith haring paolo parisi

Il libro di Parisi celebra l’ascesa di Haring, ne racconta la formazione, accademica e di strada, e illustra i suoi incontri più formativi, per poi, prima di arrivare alla sua morte, mostrarlo a Pisa, quando dipinse l’opera Tuttomondo (vicino alla quale Tuono Pettinato ha avuto il suo studio, e non a caso è a lui che Parisi dedica il libro).

Rispetto ai netti bianchi e neri che Parisi riserva alle sue storie ambientate nel mondo del jazz, quando si immerge nell’arte urbana della New York degli anni Ottanta, i colori delle sue tavole si fanno vivaci e la linea resta essenziale, sinuosa.

L’estetica pop è particolarmente d’impatto e si appoggia su immagini iconiche o riprende momenti rimasti nella storia (come l’arresto di Haring in metropolitana), dando spessore e vivacità al racconto. I passaggi del libro alternano resoconti didascalici a dialoghi immaginari, sempre particolarmente lineari e ben documentati.

Parisi infonde grande passione nelle sue biografie a fumetti, e questo lo si nota in particolare dalla fedeltà con cui ricostruisce i contesti e dalla naturalezza con cui si muovono i suoi personaggi. L’autore sceglie i soggetti dei suoi libri nel chiaro intento di rivivere con partecipazione figure e momenti del passato per lui formanti, che si tratti di musicisti o di pittori. 

Le sue biografie a fumetti sono dunque letture appassionanti, opere vivaci, lontane dall’idea che si ha spesso del genere come di un filone di lavori su commissione dove la cifra degli autori finisce volentieri per restare in secondo piano.

Keith Haring. Graphic biography
di Paolo Parisi
Centauria, settembre 2021
cartonato, 128 pp., colore
19,90 € (acquista online)

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.