Tutti i numeri di Dylan Dog. Le statistiche del fumetto dalle origini a oggi

dylan dog numeri bonelli

Dal suo debutto in edicola nel 1986 ad oggi, sono state pubblicate quasi 70mila tavole di Dylan Dog. Questa cifra è solo una delle statistiche che Sergio Bonelli Editore offre ai visitatori di Bonelli Story. 80 anni a fumetti, una vasta esposizione celebrativa che ripercorre gli 80 anni appena compiuti della casa editrice milanese, allestita a Milano – e ancora in corso – presso gli spazi della Fabbrica del Vapore, visitabile fino al 30 gennaio 2022.

In ormai trentacinque anni di avventure e molti numeri pubblicati, Dylan Dog ha rappresentato e rappresenta ancora oggi uno dei principali successi nella storia del fumetto seriale italiano. E le statistiche che è possibile elaborare da un così vasto patrimonio di storie sono davvero molte. Le più indicative delle caratteristiche e dell’evoluzione della serie, interessanti (e anche divertenti, alcune) per avere un’idea sintetica di quanto “accaduto” in Dylan Dog, sono presentate nella mostra Bonelli Story in una vasta sezione infografica che l’editore milanese ha collocato nella zona dedicata al personaggio, e che accompagna l’esposizione di oggetti, merchandising e opere originali importanti fra le quali è possibile vedere un estratto della sceneggiatura di Sclavi per DD #1, il “classico” frontespizio disegnato da Angelo Stano, alcune delle prime copertine create da Claudio Villa, o tavole tratte da episodi leggendari come lo Speciale “Altroquando” disegnato dal maestro Attilio Micheluzzi. 

Come tutti i protagonisti delle più longeve opere seriali, le storie di Dylan Dog sono contraddistinte da situazioni ricorrenti, alcune delle quali sono diventate punti di forza, leitmotiv o veri e propri tormentoni che accompagnano i lettori da diverse generazioni. Quante volte ha “urlato” il suo campanello di casa? Dylan ha affrontato più fantasmi o più serial killer? Quante donne ha baciato?

Ecco dunque le statistiche e i numeri più curiosi di Dylan Dog:

  • 1502 albi usciti solo in edicola (considerando anche le ristampe)
  • 1672 volte esclama “GIUDA BALLERINO!”
  • 73 “GROUCHO, LA PISTOLA!” compresi i lanci senza richiesta
  • 26 volte va al cinema
  • 902 volte guida il Maggiolone
  • 101 volte suona il clarinetto
  • 30 volte Groucho salva Dylan
  • 89 serial killer affrontati
  • 316 zombi incontrati
  • 40 incontri con la morte
  • 270 fantasmi incontrati
  • 240 volte il campanello urla “UAAARRGH”
  • 301 donne baciate
  • 114 volte scrive sul suo diario
  • 268 volte viene ferito
  • 96 vampiri
  • 86 volte monta il galeone
  • 49 litigi con Bloch
  • 4110 battute di Groucho
  • 69.176 tavole pubblicate

I dati sono aggiornati all’estate 2021, e sono riferiti alla sola collana regolare mensile

Oltre ai numeri relativi a Dylan Dog, la mostra Bonelli Story. 80 anni a fumetti offre diverse altre statistiche dedicate ad alcuni dei più noti personaggi della casa editrice, da Tex a Martin Mystère. E i numeri, in fondo, non sono che una piccola parte – certamente una delle più gustose per gli appassionati di dati – dei tanti materiali che si possono ammirare visitando la mostra che, attraverso uno spaccato sulla principale casa editrice di fumetti italiana, è anche un viaggio a ritroso nella storia del fumetto seriale del nostro paese.

Curata in collaborazione con Gianni Bono – storico del fumetto – e con il festival Comicon, in coproduzione con il Comune di Milano, Bonelli Story si propone come l’esposizione più ricca mai dedicata alla casa editrice. Dai personaggi di primo piano come Tex, Dylan Dog, Martin Mystère, Mister No, Julia, Dampyr, Nathan Never e Zagor agli eroi degli anni Quaranta e Cinquanta, senza dimenticare successi più recenti come Dragonero. In mostra è possibile vedere tavole originali realizzate da oltre 200 disegnatori, affiancate da filmati, videointerviste, pubblicazioni e materiali rari. Uno spazio multimediale, inoltre, è dedicato alle nuove produzioni del Bonelli Cinematic Universe, a partire dal film di Dampyr che, molto probabilmente, uscirà nelle sale nel 2022.

Una menzione infine va al ricco catalogo della mostra, intitolato Sergio Bonelli Editore: 80 anni a fumetti, una vera e propria bibbia della casa editrice. Si tratta di un volume cartonato di grandi dimensioni e di quasi 400 pagine a cura di Graziano Frediani, storico collaboratore e memoria storica di casa Bonelli, insieme ad approfondimenti firmati dagli storici del fumetto italiano Luca Barbieri, Gianni Bono e Luca Boschi.

Per info e contatti sulla mostra si può visitare il sito ufficiale di Bonelli Story.

Leggi anche: I fumetti annunciati da Bonelli per febbraio 2022

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.