10 film d’animazione da non perdere nel 2022

film animazione 2022

Dopo un 2021 caratterizzato perlopiù da recuperi dell’anno precedente – in seguito a ritardi e posticipi dovuti alla pandemia – per il 2022 sono molti i film d’animazione interessanti e da non farsi scappare in uscita nelle sale o su piattaforme di streaming come Netflix e Disney+.

A volerlo sintetizzare in poche parole, il 2022 vedrà soprattutto il ritorno di grandi registi come Makoto Shinkai, di studi di produzione importanti come Madhouse e di amati franchise come Spider-Man e Slam Dunk, ma non mancheranno anche nuove produzioni di colossi come Pixar e Dreamworks.

Per cercare di mettere qualche punto fermo in una proposta abbondante e diversificata, abbiamo preparato una selezione di 10 film d’animazione in uscita nel 2022 che secondo noi gli appassionati (e non solo) non dovrebbero perdersi, in qualsiasi modo essi saranno distribuiti, tra produzioni giapponesi e americane.

Goodbye, Don Glees!

Il nuovo film dello studio di animazione Madhouse – responsabile di molti anime importanti degli ultimi decenni, come Tokyo GodfathersPerfect BlueOne-Punch ManClaymoreDeath Note – è previsto in uscita nelle sale cinematografiche giapponesi il 18 febbraio 2022.

La storia narrata da Goodbye, Don Glees! ha per protagonisti due ragazzi chiamati Rōma e Toto, che si incontrano quando il primo dei due si trasferisce da Tokyo alla campagna, dove inizialmente fa molta fatica ad adattarsi. I due diventano amici affiatati, ma quando Toto sta per trasferirsi a Tokyo, incontrano un altro amico, Drop. In seguito i tre saranno accusati ingiustamente di aver causato un incendio. Faranno di tutto per dimostrare di essere innocenti, e l’incidente diventerà estremamente importante per la loro formazione e crescita.

Il film è diretto e scritto da Atsuko Ishizuka (A Place Further Than the UniverseNo GameNo Life ZeroThe Pet Girl of Sakurasou) per il character design di Takahiro Yoshimatsu (A Place Further Than the UniverseHunter × HunterTrigun).

Red

La nuova produzione Disney/Pixar ha per protagonista la piccola Mei Lee, tredicenne un po’ imbranata ma dal carattere positivo, una ragazzina rispettosa e obbediente che si ritrova ad affrontare il caos dell’adolescenza con una mamma protettiva e autoritaria che non la perde mai d’occhio. Mei Lee ha però una singolare caratteristica: quando si emoziona o si agita troppo si trasforma in un panda rosso gigante.

Il lungometraggio è prodotto da Lindsey Collins e diretto da Domee Shi, già vincitrice nel 2019 dell’Oscar per il corto animato di Pixar Bao. L’uscita è prevista in esclusiva su Disney+ in tutto il mondo l’11 marzo.

Troppo cattivi

Troppo cattivi è la nuova produzione di DreamWorks Animation, basata sull’omonima serie di libri per bambini di Aaron Blabey (pubblicata in Italia da Fabbri Editori). I protagonisti sono un gruppo di cattivi incompresi, una sgangherata banda di fuorilegge composta da animali antropomorfi che vogliono diventare buoni.

Il regista è Pierre Perifel (Bilby, Le Building), con Etan Choen e Hilary Winston che hanno firmato la sceneggiatura, mentre le musiche sono di Daniel Pemberton, autore anche della colonna sonora di Spider-Man: Un nuovo universo. Intitolato in originale The Bad Guys, Troppo cattivi uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 31 marzo.

Bubble

Bubble è un film prodotto da Netflix che vanta il character design di Takeshi Obata, il disegnatore di Death Note e Platinum End. Realizzato da Wit Studio (Vinland Saga), vede alla regia Tetsuro Araki (L’Attacco dei Giganti, Kabaneri of the Iron Fortress) e alla sceneggiatura Gen Urobuchi (Puella Magi Madoka Magica, Fate/Zero, Psycho-Pass).

La storia è ambientata in una Tokyo dove la gravità è stata stravolta da misteriose bolle piovute dal cielo. Tagliata fuori dal resto del mondo, la città è diventata il parco giochi di un gruppo di giovani rimasti senza le loro famiglie, che si sfidano a parkour. Hibiki, dopo aver provato una mossa particolarmente rischiosa, viene salvato da Uta, una ragazza dotata di strani poteri, e in seguito alcuni misteri finiranno per legare i due. L’uscita su Netflix è prevista per il 28 aprile.

The Imaginary

La nuova produzione dello Studio Ponoc (Mary e il fiore della stregaModest Heroes) è un adattamento del romanzo omonimo scritto da A.F. Harold e illustrato da Emily Gravett (pubblicato in Italia da Mondadori con il titolo Il mio amico immaginario). Il regista assegnato al film è Yoshiyuki Momose, già al lavoro per lo Studio Ponoc su uno dei corti del film antologico Modest Heroes e sul corto animato delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

La storia ha per protagonisti Amanda e il suo amico immaginario Rudger, che convivono in tranquillità poiché convinti che nessun altro possa vederlo. Un giorno però, a bussare alla porta di Amanda arriva un uomo malvagio che va a caccia di persone immaginarie. Rudger scappa, ma dovrà fare il possibile per ritrovare Amada prima che lei lo dimentichi.

In Giappone, dove il titolo del film è Yaneura no Rudger (“Rudger della soffitta”), l’uscita nelle sale cinematografiche è prevista per l’estate.

Spider-Man: Across the Spider-Verse (Part One)

Spider-Man: Across the Spider-Verse (Part One) è il seguito di Spider-Man: Un nuovo universo e vede il ritorno di Miles Morales. Il primo dei due film che compongono questa nuova avventura del personaggio creato da Brian Michael Bendis e Sara Pichelli è previsto in distribuzione nei cinema in autunno (il 7 ottobre negli Stati Uniti), mentre il secondo arriverà nel 2023.

Il lungometraggio è scritto da Phil Lord e Chris Miller, che ne sono anche produttori esecutivi, e Dave Callaham. La regia è affidata a Joaquim Dos Santos (Legend of Korra), Justin K. Thompson e Kemp Powers (Soul). Secondo la prima sinossi diffusa, Miles Morales compirà un viaggio nel Multiverso al fianco di Gwen Stacy e altre incarnazioni di Spider-Man per affrontare un cattivo che non è ancora stato rivelato.

Strange World

Il 61esimo film d’animazione di Disney, previsto in uscita al cinema il 23 novembre 2022, è scritto da Qui Nguyen (co-autore di Raya e L’ultimo drago) e diretto da Dan Hall (Big Hero 6, Oceania).

Si tratta di una storia fantastica che avrà per protagonista Ethan Clade, un ragazzino vivace, intelligente e ricco di vita, che però ha scarsa forza fisica. Visiterà un mondo strano e affascinante, ricco di creature fantastiche, accompagnato da una famiglia di esploratori, i Clades.

Suzume no tojimari

Il nuovo film di Makoto Shinkai, già regista e sceneggiatore di successi come Il giardino delle parole (2013), Your Name. (2016) e Weathering With You (2019), è stato definito dall’autore stesso come una moderna storia d’avventura, un film d’azione e un road movie.

Suzume no tojimari ha per protagonista una ragazza di diciassette anni che un giorno incontra un uomo impegnato nella ricerca di una particolare porta. I due la trovano tra delle rovine sulle montagne, Suzume la apre e così molte altre porte simili si aprirono in tutto il Giappone, causando disastri dal lato opposto dell’apertura. Suzume si impegna allora a richiudere tutte queste porte, in modo da mettere fine ai disastri.

Il film, la cui uscita nelle sale giapponesi è prevista per l’autunno, vede Shinkai alla scrittura oltre che alla regia e Masayoshi Tanaka (Your Name.Weathering With You) al character design.

Drifting Home

Drifting Home è un anime prodotto da Netflix e realizzato dallo Studio Colorido (A Whisker Away, Penguin Highway), che vede alla regia Hiroyasu Ishida (Penguin Highway, Fumiko’s Confession) e alla sceneggiatura Hayashi Mori (Cells at Work!).

In una calda giornata d’estate, Kosuke e i suoi amici si avventurano in un condominio abbandonato che a breve sarà demolito e finiscono per affrontare uno strano fenomeno, quando si ritrovano all’improvviso circondati da un oceano infinito. Il gruppo di amici dovrà fare il possibile per ritrovare la strada di casa. La data di uscita sulla piattaforma di streaming non è ancora nota.

Slam Dunk

Il nuovo film d’animazione ispirato al popolare manga sportivo di Takehiko Inoue non ha ancora un titolo né una data di uscita. Si sa soltanto che della scrittura e della regia è incaricato lo stesso Inoue, mentre il character design è stato affidato Yasuyuki Ebara (Kabaneri of the Iron Fortress), con la produzione di Toei Animation.

Il manga Slam Dunk, incentrato sui successi cestistici di un gruppo di liceali, è già stato adattato in una serie animata nel 1993, a cui sono seguiti quattro film. Il fumetto è stato pubblicato originariamente in Giappone tra il 1990 e il 1996 e tradotto per la prima volta in Italia da Panini Comics a fine anni Novanta e successivamente da d/visual fra il 2010 e il 2012. L’edizione italiana più recente, composta da 20 volumi di circa 300 pagine e con nuove copertine, è stata pubblicata anch’essa da Panini, tra il 2020 e il 2021.

Leggi anche: Il meglio dell’animazione del 2021

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.